spettacolo

Giffoni Film Festival 2016, è iniziato il conto alla rovescia

GiffoniROMA – È iniziato il conto alla rovescia ufficiale per il Giffoni Film Festival, in programma dal 15 al 24 Luglio. A farlo partire il direttore Claudio Gubitosi che, in diretta streaming, sui social del festival ha rivolto un caloroso saluto ai fan.  “Vi aspetto – ha detto – frattanto studiate e concentratevi su eventuali esami. Se, però, non siete riusciti ad entrare nelle nostre sezioni per quest’anno, non disperate: il prossimo anno avremo la Multimedia Valley e quindi tanti più spazi a voi riservati”.

Ogni anno i numeri aumentano e le richieste si moltiplicano, ma per questa edizione 2016 sono già stati battuti davvero tutti i record. I sistemi di registrazione, nell’arco di pochi secondi, sono letteralmente impazziti a causa delle tantissime richieste arrivate tutte contemporaneamente. Sono oltre diecimila, infatti, i ragazzi che da tutto il mondo hanno fatto richiesta di entrare a far parte della più giovane, colorata, allegra, numerosa e multietnica giuria del mondo. Senza contare le migliaia di ragazzi che non hanno proprio tentato la fortuna, scoraggiati dall’idea di vivere la delusione di non essere riusciti ad aggiudicarsi quel posto tanto ambito e desiderato.
Destinazioni sarà il tema della prossima edizione. Si viaggia per mettersi in discussione e quindi per autodeterminarsi. La meta del viaggio ne costituisce il motore, ma quali sono le destinazioni a cui si riferisce il festival? Destinazioni individuali. Quelle dei ragazzi per i quali questa è una prima possibilità di affrancamento dal mondo genitoriale, di libertà seppur “messa in sicurezza”. Tante novità anche per i genitori dei giurati. “Un grande sforzo finanziario – ha annunciato ancora il direttore –  per coinvolgere a pieno titolo i genitori. Un cinema tutto per loro con un programma speciale, animazione, laboratori e incontri con esperti dell’età evolutiva. Ma sono tante altre le idee di cambiamento che comunicherò nei prossimi giorni. Il 2016 è, come ho detto più volte, l’anno della svolta. Ho cercato di sintetizzare ed illustrare tutta la nuova filosofia del nostro Giffoni Experience in due libroni di trecento pagine ognuno. Il 4 maggio sarà online il contenuto di questo mastodontico lavoro che mi ha impegnato per circa cinque mesi. Buone notizie da Giffoni, quindi, almeno per quanto riguarda le giurie, mentre il 6 maggio sarò di nuovo in streaming per altre importanti comunicazioni. Seguiteci numerosi”.