fotogallery

Norvegia, zoo dà in pasto alle tigri una zebra “di troppo” davanti ai bambini

ROMA – Decapitata e data in pasto alle tigri davanti ai visitatori, bambini inclusi.
E’ quello che è accaduto ad una zebra allo zoo di Kristiansand, Norvegia, dove i responsabili hanno scelto questa soluzione per rimediare ad un surplus della popolazione di zebre.

zebra zoo norvegia

Una foto dell’animale senza testa è stata pubblicata su Facebook, dove è stata accolta con forti critiche, dove molti utenti hanno definito l’episodio “macabro” e “traumatico per i bambini”.

Ma lo zoo ha difeso la sua politica.
Il veterinario della struttura Rolf-Arne Olberg sostiene che non c’era niente da nascondere.

“Capisco le reazioni della gente, ma è abbastanza normale per una tigre o un leone mangiare la loro preda”.

Oltrettutto, ha giustificato la scelta di gettare il corpo della zebra per intero nel recinto delle tigri.
“Con un animale intero da mangiare, passeranno il tempo a strapparlo con i loro artigli e denti. Questo stimola il comportamento naturale”.
Per questo è meglio nutrire i grandi felini con “animali interi da smembrare in modo da ricostruire una situazione uguale a quella che avviene in natura anziché fornirgli semplici tranci di carne”

Per quanto riguarda i visitatori dello zoo che hanno assistito alla scena, Olberg ritiene sia giusto che la gente sia consapevole si tratti di episodi naturali.

“Lo abbiamo spiegato agli ospiti che hanno compreso come è veramente la natura. Non dobbiamo evitare il fatto che i predatori mangiano altri animali”.

Ma le parole di Olberg non sono bastate a convincere tutti.
C’è differenza tra uno zoo e un safari.
“E naturale che gli animali mangino animali, ma non è naturale che le persone gettino una zebra senza testa davanti a dei bambini ignari – spiega lo psicologo norvegese Magne Raundalen – Non dovrebbe accadere. I bambini non sono preparati per essere accolti da uno spettacolo così grottesco e non si sa come possano reagire”.

L’anno scorso, lo zoo è stato sotto i riflettori dopo che una giraffa di nome Melvin è stata attaccata e incornata a morte da un antilope davanti ai visitatori inorriditi.

Non è la prima volta che in uno zoo scandinavo avvengano episodi simili a quello della zebra.
Un caso eclatante avvenne nel 2014 allo zoo di Copenaghen, dove il cucciolo di giraffa Marius venne “giustiziato” perché nelle sue vene scorreva sangue di consanguinei, per poi essere dato in pasto ai leoni davanti agli ospiti.

marius giraffa zoo Copenhagen abbattuta

Circa un anno dopo, fece scalpore l’iniziativa dello zoo di Odense che per “scopo educativo” dissezionò il corpo di un cucciolo di leone davanti a 400 persone, bambini inclusi.