L’agro romano

Daniel Chini
Istituto comprensivo Alberto Sordi di Roma

Si da Roma pii la machina

e te metti in viaggio,

arivi subito in un posto fantastico.

Te sembrera’ de sta’ n’ paradiso

co quer profumo cosi’ deciso.

Ce stanno arberi, prati e fiori

che mànneno tanti tanti odori.

Poi n’ ncontra pure n’sacco d’ucelli

e sarebbe bello ridisegnàlli co’ l’acquerelli .

Pure quarche pecorella ce potrebbe stà ,

ma nun te sta à preoccupà.

Manco er vento mancherà

e li capelli e er viso t’accarezzerà.

Lo voi sapé qual è sto posto?

Nun stai n’ Spagna o n’ Granbretagna

ma solamente n’ campagna:

quella de Roma mia,

la città più bella che ce sia.


Daniel Chini, classe I B secondaria di 1grado Istituto comprensivo Alberto Sordi di Roma.