I fratellastri

Davide Marconetti
I.C. Sinopoli Ferrini – Roma

 

C’era una volta un vedovo che aveva un figlio e un figliastro. Il figliastro era molto servizievole e d’animo buono, al contrario del fratello che lasciava a lui i compiti ingrati da svolgere.

Un giorno, mentre il figliastro si trovava al pascolo con il suo gregge di caprette, apparve un lupo per cacciare e le caprette fuggirono impaurite nel bosco. Allora il ragazzo tornò dal padre e raccontò quanto avvenuto. Il padre gli disse che sarebbe dovuto andare a riprenderle, e così il figliastro si avventurò verso il bosco dove si erano rifugiate le caprette. Quando entrò nella foresta, vide un cervo con le corna impigliate fra i rami che lo supplicò di aiutarlo. Il ragazzo, senza esitare, lo aiutò, poi continuando a camminare, vide un pulcino fuori dal nido che implorava di aiutarlo e di rimetterlo nel suo nido; aiutò anche il pulcino. Cammina, cammina, arrivò al centro della foresta dove incontrò un boscaiolo molto saggio, che lo sottopose ad una prova per misurare la sua intelligenza: difendersi da un animale che lo attacca. All’improvviso si materializzò davanti a lui un orso feroce che lo voleva azzannare. Il giovane spaventato però ebbe un’idea: prese una frittella dalla sua bisaccia e la offrì all’orso. Il ragazzo superò la prova ricevendo due doni: il ritrovamento del gregge e, tornato a casa, l’amore del padre.

Dopo che ebbe raccontato ciò che gli era successo, al fratello venne in mente di andare nel bosco, trovare il boscaiolo e farsi dare due doni: potere e denaro. Fece tutto il contrario del fratellastro, così il boscaiolo lo ricompensò con uno sciame di api infuriate, che lo punsero su tutta la faccia. Dopo questa punizione però,  il figlio diventò come il figliastro e così vissero tutti felici e contenti.

 

DAVIDE MARCONETTI PRIMA A

IC SINOPOLI FERRINI ROMA