esteri

Facebook vince una battaglia riguardante il suo marchio in Cina

mark-zuckerberg-facebookRoma – Dopo che il social network statunitense ha vinto con successo una battaglia contro una ditta locale, il popolo Cinese non potrà più stemperare la propriaa sete con una rinfrescante bevanda chiamata ‘face book’. Per contro, la Apple Inc, lo scorso mese, ha perso una battaglia contro una ditta di accessori in pelle cinese, chiamata ‘iPhone’.

Secondo gli avvocati, le protezioni della proprietà intellettuale cinese sono molto spesso sottovalutate, ma, ultimamente, si stanno fortemente evolvendo. La Municipal Highs Peolple’s Court di Beijing, ha deciso che la richiesta da parte della Zhongshang Pearl River Drinks, archiviata nel 2011, di etichettare con il nome ‘face book’ determinati cibi e bevande, era stato un atto ovvio di plagio e di concorrenza sleale.

Una portavoce di Facebook si è rifiutata di commentare. Un dipendente, presso la Pearl River Drinks, ha detto che il caso non era ampiamente conosciuto dalla compagnia e che i membri dello staff responsabili non erano disponibili per ulteriori interviste. La decisione, presa dalla Corte, rappresenta una vera e propria vittoria per Facebook. Il social network però, continua ad essere vietato agli utenti cinesi, anche se il fondatore e direttore esecutivo di Facebook, Mark Zuckerberg, ha provato più di una volta e in tutti i modi ad ingraziarsi il Governo cinese.

Fonte www.dailymail.co.uk