Allarme! Nell’UE troppo inquinamento indoor

Allarme! Nell’UE troppo inquinamento indoor

 

Nell’Unione Europea ben 491mila persone sono morte nel 2012 per colpa del fumo di sigaretta, dei gas di scarico delle auto e dei condizionatori estivi… Insomma, a causa del tipo di inquinamento più conosciuto che, purtroppo, non è il solo. C’è anche l’inquinamento indoor, che ha causato 99mila morti in Europa. L’inquinamento indoor si sviluppa anche in casa, spesso da elementi apparentemente innocui come i mobili nuovi, i prodotti per la pulizia domestica, i deodoranti per ambienti e le candele profumate. Coloro che subiscono di più gli effetti di questo inquinamento sono i neonati, che devono ancora sviluppare il cuore, i polmoni, il cervello e il sistema immunitario. C’è un alto rischio di intossicazione a causa della scarsa qualità dell’aria nelle nostre case e ridurre i costi energetici nelle abitazioni poco ventilate potrebbe peggiorare la situazione. Secondo me questa informazione va divulgata il più possibile, poiché molti non conoscono i pericoli dell’inquinamento indoor e nel tempo potrebbero rimanerne vittime. Dovremmo essere tutti più consapevoli per sapere a cosa si va incontro tra le mura della nostra casa.

Viola Maestri
Classe 2C – Scuola Secondaria di 1° grado “Puccini” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it