attualita

Notte dei musei: quando la cultura è by night

ROMA – In contemporanea con il grande evento europeo, che coinvolgerà quest’anno oltre 3000 musei e circa 30 paesi d’Europa, sabato 21 maggio 2016 torna a Roma la Notte dei Musei con i principali Musei Civici e Statali della Capitale straordinariamente aperti in orario serale dalle ore 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00).

La Notte dei Musei è promossa da Roma Capitale- Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Ze’tema Progetto Cultura. Aderisce all’iniziativa il MiBACT- Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, con la partecipazione di numerosi Musei Statali che saranno straordinariamente aperti in orario serale. Per l’elenco completo www.beniculturali.it.

Stampa

Pagando il biglietto simbolico di 1 euro (salvo diversa indicazione) si potrà accedere al singolo museo o spazio culturale coinvolto, visitando tutte le mostre temporanee e permanenti ospitate, e assistere a concerti e spettacoli dal vivo. Alla Notte dei Musei 2016 partecipano non solo i principali musei della città, ma anche spazi espositivi e gallerie d’arte private, accademie e istituzioni culturali straniere, università, e altri spazi culturali.

Tra i siti coinvolti: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Macro, Macro Testaccio, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Roma palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Mercati di Traiano, Musei di Villa Torlonia, Teatro di Villa Torlonia, la Pelanda, Complesso del Vittoriano, Galleria d’Arte moderna di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Palazzo Senatorio, Scuderie del Quirinale, Museo civico di Zoologia, Museo del Videogioco Vigamus, Museo storico dell’Arma dei Carabinieri, Auditorium Parco della Musica, Polo museale Sapienza università di Roma, Polo museale Atac, Spazio espositivo Tritone, Galleria Alberto Sordi, Sala Vinci, Accademia d’Armi Musumeci Greco, Accademia nazionale di San Luca.