Smile: tra fumetto e... filo interdentale

Smile: tra fumetto e… filo interdentale

 

Strano portare l’apparecchio ai denti? Sì? Beh, questo libro vi farà cambiare subito idea perché parla della vita di Raina che, dopo essersi rotta i denti, dovrà portare apparecchi odontoiatrici di ogni tipo. Tra i primi amori, i litigi,le visite dal dentista, i pigiama party, i compleanni e le dure giornate senza popcorn e caramelle, Raina riuscirà a riavere i suoi cari vecchi denti? Forse, però per raggiungere questo obiettivo dovranno passare ben quattro anni! Così dalle medie alle superiori Raina imparerà a non preoccuparsi dei pensieri altrui ma cercherà di realizzare i propri sogni, come il disegno, la sua grande passione. Lasciatevi trasportare dai pensieri di Raina in questo bellissimo libro, il diletto è garantito!
“Smile” affronta una tematica delicata come quella degli apparecchi acustici, odontoiatrici o per qualsiasi problema genetico o che si viene a creare nel tempo alterando l’aspetto di un adolescente, perché i ragazzi prendono in giro i loro compagni che li indossano. A me è piaciuto molto il libro dato che anch’io ho avuto, in maniera meno grave, un’esperienza così.
Il libro è molto bello e facile da leggere dato che è una graphic novel (cioè un romanzo interamente a fumetti). Lo consiglio vivamente a tutte le persone che hanno bisogno di uno… smile!

Leonardo Fattori
Classe 1D – Scuola Secondaria di 1° grado “Puccini” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it