La musica di catalogo? Ha più successo delle novità

La musica di catalogo? Ha più successo delle novità

 

La novità discografica del 2015 è che per la prima volta negli Stati Uniti le vendite degli album di catalogo hanno superato le nuove uscite, le cosiddette “novità”. Gli album pubblicati nell’ultimo anno e mezzo sono considerati “nuovi” e quelli vecchi “di catalogo”. Gli album di catalogo hanno venduto nel complesso 122,8 milioni di copie, pari al 68% delle vendite e gli album nuovi ne hanno vendute 118,5. Su queste 118,5 milioni di copie, l’album “25” di Adele ha contribuito da solo al 6,3% delle vendite. Mentre in Italia questa tendenza è in atto già da tempo, è la prima volta che il fenomeno si verifica negli Stati Uniti da quando nel 1991 Nielsen Soundscan ha iniziato a raccogliere i dati sulle vendite discografiche. I giovani dai 14 ai 45 anni di età, insomma, preferiscono la musica rock dei Beatles, dei Led Zeppelin e degli U2. È emerso che sono i giovani a preferire i vecchi album passati alla storia rispetto agli album nuovi, che magari tra quattro o cinque mesi saranno già dimenticati. Secondo David Bakula, l’analista di Soundscan, questo risultato dipende anche dal fatto che non ci sono stati nuovi dischi di successo ultimamente.

Francesco Cosenza
Classe 3B – Scuola Secondaria di 1° grado “Pieraccini” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it