tech

E3, l’appuntamento dove i sogni tecnologici diventano realtà

e3ROMA – Manca ormai poco al consueto appuntamento con l’Electronic Entertainment Expo, o come tutti lo conoscono e lo chiamano E3. La più grande fiera al mondo, dedicata all’elettronica e ai videogiochi, andrà infatti in scena, sempre al Convention Center di Los Angeles, dal 14 al 16 giugno. Un appuntamento mondiale che tutti, dai produttori ai consumatori, guardano con estremo interesse. È a E3 che si decide il futuro dell’elettronica e si gettano le basi su ciò che farà tendenza nei prossimi anni.

Anche quest’anno a Los Angeles ci saranno tutti, da Microsoft a Sony, da Nintendo a Samsung. Pochi però i titoli e le grandi novità in fatto di game. Le grandi aspettative della fiera, infatti, ruotano intorno all’hardware, all’evoluzione dei device e delle console. Il colpaccio dovrebbe arrivare proprio da Sony che potrebbe presentare la nuova versione di PlayStation 4. L’attesa per l’evento è spasmodica così come lo è intorno a Microsoft che porterebbe la nuova Xbox One. Le nuove console, vista già l’eccezionalità dei prodotti presenti sul mercato, potrebbero cambiare per sempre il mondo dei videogame puntando tutto su realtà virtuale e grafica in 3D. Quella che si dice una vera e propria rivoluzione.

Un cambiamento epocale che, in altri settori, qualcuno ha già fatto suo e che all’E3 presenterà il meglio delle suee3 naughty america produzioni. Parliamo dell’intrattenimento per soli adulti, il porno. L’XXX sarà presente a Los Angeles in particolar modo nel padiglione della Naughty America, azienda specializzata nella produzione di contenuti pornografici. Qui l’azienda made in USA presenterà gli ultimi ritrovati in materia di 3D dopo aver già sperimentato l’alta definizione e anche il 4K. I contenuti per adulti saranno veicolati grazie agli speciali visori ottici molto simili ai Google Carboard.

La 21esima edizione dell’Electronic Entertainment Expo, quindi, promette davvero molto in fatto di evoluzione tecnologica. Ora non resta che aspettare l’apertura dei battenti e le tante, a dir la verità moltissime, presentazioni che ogni produttore ha già prenotato nella tre giorni californiana.