salute

Cuore stampato in 3D: salva la vita di una bimba

Cuore-stampato-3DROMA – A Massa Carrara, in Toscana, un’equipe di medici e ricercatori guidata da Bruno Murzi è riuscita a salvare una bimba, riproducendo il suo cuore grazie alla stampante 3D. La bambina di soli tre anni, era affetta da eterotassia: una sindrome che colpisce anche il cuore che nel suo caso era centrale, le vene mescolate e un solo atrio.

I medici hanno progettato al computer un modello del suo cuore con tutte le anomalie, una volta stampato hanno potuto studiare le tecniche per rendere l’operazione meno rischiosa. Venerdì la piccola è stata operata in poco più di un’ora e l’intervento è andato a buon fine. La sua malattia era nota sin dalla nascita  ma stando ai risultati della risonanza magnetica, era ritenuta incurabile.