attualita

Fotografare la bellezza

Alessia Laudoni ci racconta il suo lavoro tra moda e modelle

Photo Credit Alessia Laudoni

Photo Credit Alessia Laudoni

Roma – Ex modella e oggi fotografa professionista, Alessia Laudoni, in arte MissAlessia, vive e lavora a Barcellona; spirito libero ed anche un po’ inquieto, dopo Londra e Milano ha trovato un nuovo vento nella città spagnola. “Vivere il mondo per poter sentire e sviluppare una visione reale e più aperta, visualmente ed emotivamente parlando” è una delle sue prerogative. Di Barcellona dice che “ha una luce bellissima” e per ora resta dov’è, pur rispettando profondamente le sue origini che le piace “portare a spasso” qua e là per i continenti.
Sempre in viaggio, MissAlessia fa i suoi scatti nel mondo della moda, della pubblicità e della musica e cura servizi – tra i tanti – per Mtv, Vogue Messico, Elle, Lofficiel, Nike, Cosmopolitan e Glamour. A contatto tutti i giorni con dive e modelle, ci svela i segreti della grande bellezza, ma soprattutto ci parla di un lavoro difficile in cui ogni immagine è un contenitore di poesia, fascino e magia. Ogni scatto racconta una storia e del fotografo è l’arduo compito di metterla in scena, in un sottile equilibrio tra eleganza e stile. In una breve intervista proviamo a conoscere da vicino uno dei mestieri più belli del mondo e tentiamo di dare qualche consiglio a chi volesse trasformare una passione in lavoro. Alessia sembra volerci dire che il mondo della fotografia ai tempi di instagram e di photoshop è certamente più vicino, ma improvvisazione ed estetica non sempre vanno d’accordo con tecnica e espressività. Quello della fotografia è un linguaggio.

Alessia Laudoni

Alessia Laudoni

In genere preferisco una buona luce per cominciare bene! Instagram e Photoshop, come del resto la fotografia stessa, sono solo strumenti. Quello che conta veramente sono le persone, e cosa fanno con gli strumenti”.

Per diventare fotografi oggi servono “Cervello, cuore, visioni” da unire a studio, tecnica e attrezzatura, aggiungiamo noi. La moda mette Alessia a confronto con ragazze giovanissime ed è proprio lei a raccontarci che una delle più grandi soddisfazioni che le dà questo lavoro è il vedere entrare in studio bambine che escono donne, più consapevoli e sicure di sé. “L’età media di una fotomodella è intorno ai 18 anni, ma a seconda del campo, ci sono ragazze che lavorano almeno fino ai 30 anni”. E allora la domanda nasce spontanea: conta di più la personalità o la bellezza? Alessia ci risponde che nella moda, la bellezza è al primo posto. “In questo momento stiamo vivendo l’epoca delle bellezze speciali. Nel ritratto, nel cinema e nel mondo dello spettacolo, la personalità è una prerogativa fondamentale: ti permette di essere, in un certo senso, unico”.

La fotografia è “un incontro”, dice Alessia a proposito del rapporto che si crea con chi viene fotografato, “nel migliore dei casi è un vero e proprio innamoramento, almeno per quanto mi riguarda. Quando l’altra parte lo percepisce e si concede, accadono momenti speciali e fotografie irripetibili”.

E sulle battute finali ci svela la cosa più bella: “Dopo aver scattato la sensazione di completezza è impagabile. In realtà sei vuoto, perché hai dato tanto, ma creare riempie e spiegare quello che ti succede è molto difficile”.

Photo Credit Alessia Laudoni

Photo Credit Alessia Laudoni

www.alessialaudoni.com
www.instagram.com/la_missale/