tech

Tinder chiude ai minorenni, anime gemelle solo dai 18 anni in su

tinder appROMA – E’ una svolta nella direzione del politically correct quella che Tinder sta operando in queste ore. La nota app di incontri, o meglio per trovare l’anima gemella, chiude le porte ai minorenni. Incontri galanti, quindi, aperti ai soli maggiorenni di anni 18.

Al momento, e ancora per pochi giorni, su Tinder è possibile individuare profili anche di ragazzi e ragazze che si aggirano tra i 13 e i 17 anni. È vero che l’app discrimina l’età e i minorenni possono incontrarsi solo tra di loro ma, devono aver pensato ai ‘piani alti’ della società che gestisce l’app, meglio non correre rischi. Una scelta ragionata e di non poco conto visto che i minorenni costituiscono ben il 3% degli iscritti.

I ritocchi all’applicazione che promette di far scoccare la fatidica scintilla amorosa, non finiscono però qui. Molto presto, come ha dichiarato da Sean Rad, Ceo di Tinder, l’app sarà in grado di offrire una migliore esperienza di incontri alla comunità di transgender. “Su una piattaforma che ha facilitato oltre 11 miliardi di connessioni, abbiamo la responsabilità di valutare in modo costante le nostre diverse esperienze utente”, ha detto ancora Rad.