fotogallery

Il papà di Google mette le ali e investe nelle auto volanti

Larry Page, il miliardario co-fondatore di Google, sta segretamente investendo cifre miliardarie sulle auto volanti.
Lo riporta il sito Bloomerg, che cita anche le due start-up coinvolte nel progetto, Zee.Aero e Kitty Hawk.

Dal 2010, Page ha versato più di 100 milioni di dollari in Zee.Aero, e dallo scorso anno, ha investito anche su Kitty Hawk, dando il via ad una gara top-secret per lo sviluppo di una nuova classe di veicoli in grado di volare.

google

Entrambe le società sembrano essere al lavoro su piccoli aerei passeggeri in grado di decollare e atterrare verticalmente, secondo quanto riferito da ex dipendenti, richieste di brevetto, e testimonianze dell’Hollister Municipal Airport in California.

Per Page, questo progetto è profondamente personale.
Il co-fondatore di Google ha trascorso diverse serate in compagnia di Elon Musk, imprenditore e “papà” di SpaceX, ‎Tesla e ‎Falcon 9, entrambi motivitai a cambiare radicalmente l’idea di trasporto.

Sempre secondo Bloomerg, Zee.Aero, che ha sfruttato i migliori talenti provenienti da aziende come SpaceX, NASA e Boeing, ha sede in un edificio di 3mila metri quadrati accanto agli uffici di Google a Mountain View, in California.

La società gestisce anche un impianto di produzione in un campus di ricerca della NASA a Mountain View.

Nel frattempo, Kitty Hawk, che ha la sua sede principale a circa 1 km di distanza da Zee.Aero, sta lavorando a “qualcosa che assomiglia ad una versione gigante di un drone quadcopter”, secondo Bloomberg.

Non c’è alcuna garanzia che Kitty Hawk o Zee.Aero riescano a soddisfare il desiderio di Page di spiccare presto il volo.
Ci sono ancora problemi tecnologici da risolvere, ostacoli normativi da attraversare, e le domande urgenti di sicurezza a cui rispondere.