Basilicò, la cucina incontra il fumetto. La storia della siciliana Maria

basilicò 2ROMA – Esce in libreria, a partire dal prossimo 30 giugno, Basilicò, il nuovo graphic novel di Giulio Macaione.  Un affresco familiare raccontato dal punto di vista dei figli di una matriarca siciliana, costruito intorno alle ricette di famiglia, che intervallano i capitoli e si possono copiare e cucinare veramente: parmigiana di melanzane, pesto alla genovese, cuscus trapanese, salsa di pomodoro, pizza margherita e caponata.  Lampi di flashback color seppia punteggiano il bianco e nero della narrazione, disegnando una Sicilia per sempre sospesa tra antico e moderno, bellissima e dolorosa, che Giulio Macaione racconta splendidamente.

Maria, palermitana e madre di famiglia di ben cinque figli, è una matriarca

che nasconde più di un segreto, tra cui il più importante: quello della sua cucina.

Giulio Macaione (nato a Catania nel 1983) è cresciuto a Palermo ma vive a Bologna, dove si è diplomato all’Accademia di Belle Arti. Debutta nel 2005 con il corto Mortén, vincitore del concorso “Otto tavole per Mondo Naif” indetto da Kappa Edizioni. Sempre con Kappa, pubblica i romanzi grafici The Fag Hag e Innamorarsi a Milano, entrambi su testi di Massimiliano De Giovanni. Con Comma 22 pubblica Ofelia, tradotto anche in Francia da Edition Physalis. Con Renbooks pubblica I colori del vicino. Attualmente sta lavorando al suo prossimo fumetto Alice from dream to dream, ambientato negli Stati Uniti, dove ha vissuto per un periodo. Il suo blog è giuliomacaione.blogspot.it

basilicò