Incontro nazionale Emergency, oggi da Genova in live streaming

incontro nazionale Emergency

Incontro nazionale Emergency in live streaming da Genova. Momenti di riflessione e spettacolo per condividere l’impegno di Emergency contro la guerra e festeggiare un compleanno: dieci anni di attività in Italia.

Con Gino e Cecilia Strada sul palco anche: Erri De Luca, Valerio Mastandrea, Paola Turci, Dario Vergassola. #diguerraedipace l’hashtag per interagire

Genova, 30 giugno 2016 – Un incontro per ricordare e raccontare l’esperienza di Emergency, l’esperienza di chi da 20 anni osserva la guerra sul campo dalle sale operatorie e dai pronto soccorso: la testimonianza vivente che la guerra non funziona. La “guerra al terrorismo” dal 2001 ad oggi ha prodotto solo più morte, più violenza, più odio, più terrorismo, vittime, profughi e sfollati.

Condividere l’impegno di Emergency

Davanti a nuovi lutti in Europa e a chi invoca “più guerra per fermare il terrorismo”, il quindicesimo Incontro nazionale di Emergency vuole ricordare dove ci hanno portato quindici anni di guerra. A Genova quattro giorni di incontri, dibattiti e concerti per condividere l’impegno di Emergency contro la guerra e festeggiare un compleanno: dieci anni di attività in Italia.



Venerdì 1 luglio alle ore 21.30 dall’Auditorium dei Magazzini del cotone di Genova “Parole, parole, parole”. Tra riflessione e spettacolo, per discutere di guerra, pace e diritti, sul palco insieme al presidente di Emergency Cecilia Strada: Erri De Luca, Valerio Mastandrea, Michela Murgia, Paola Turci e Dario Vergassola.

Il programma dettagliato sul sito Incontronazionale.emergency.it. #diguerraedipace l’hashtag per interagire.

Emergency_venerdi

Emergency è un’associazione indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Dal 1994 a oggi, l’associazione ha curato 7 milioni di persone in 17 Paesi.