esteri

Il diamante invenduto: tutti lo vogliono, nessuno lo compra

diamante_invendutoROMA – 1.109 carati di tutta bellezza, desiderato e ammirato da tutti ma nessuno lo compra.  È  il diamante invenduto a Londra che sta facendo il giro del web.

Una rarità per cui il prezzo di partenza all’asta di Sotheby’s era di “soli” 70 milioni di dollari. Una cifra ingente che non ha trovato nessun acquirente talmente facoltoso. L’offerta più alta, infatti, è stata di 61 milioni di dollari. Troppo pochi per poter cedere il famoso “Lesedi La Rona”, la “nostra luce” in lingua tswana.

Viene dal Botswana ed è stato ritrovato lo scorso Novembre dalla Lucara Diamond Corp. La piccola azienda canadese, nel 2009, aveva comprato da De Beers una miniera nella regione che si riteneva priva di qualcosa di valore. Solo l’anno scorso la scoperta che avrà fatto mangiare le mani a quanti hanno declinato l’offerta d’acquisto.

Il diamante invenduto, infatti, è il secondo al mondo. Prima di lui solo il famigerato “Cullinan”, il diamante di 3.016 carati trovato nel 1905 in Sud Africa e diviso in vari pezzi per la corona britannica.

Il “Lesedi La Rona” è grande quanto una palla da tennis ed è la prima volta che una pietra di queste dimensioni viene venduta all’asta. Per molti nel “flop” ha influito, però, il suo essere grezzo. Una novità che, nonostante l’oggettiva bellezza del diamante, non avrebbe attirato nessuno ad offrire la giusta cifra. diamante invendutoNessuna preoccupazione, però, per il Lucara Diamond Corp perché consapevole che il sistema delle aste è inusuale per le gemme vendute grezze. “La domanda c’è, – ha assicurato il CEO  William Lamb – solo che proviene da persone a cui normalmente non avremmo venduto”. La vendita privata, quindi, adesso si prospetta una valida alternativa. Secondo altri, però, il fattore che più ha influenzato la vendita è sicuramente la situazione dei mercati nel dopo Brexit e la perdita di valore della sterlina.

Il diamante invenduto del Botswana non è, però, un caso isolato

Il “Lesedi La Rona” non è, al contrario di quanto si possa pensare, un caso isolato quando si parla di gemme invendute, specialmente al Sotheby’s. Nel 2000, infatti, un pezzo rosa da 12,49 carati rimase invenduto. Più recentemente, l’anello di diamanti blu donato ad una giovane Shirley Temple all’età di 12 anni e stimato tra i 25 e i 35 milioni di dollari, non è ancora riuscito a trovare un acquirente.