fotogallery

Death Note, svelato il cast del live action di Netflix. Fan in rivolta

Netflix ha annunciato che il suo live-action di Death Note sarà rilasciato in anteprima streaming nel 2017, e ne ha avviato la produzione.
La piattaforma di streaming ha svelato anche alcuni membri del cast aggiuntivi, nonché confermato i nomi dei personaggi già annunciati in precendenza.
Le riprese sono iniziate, e impegneranno gli attori per i prossimi mesi in Canada.

Death Note: il cast del live action

Nat Wolff (Colpa delle Stelle, Città di carta) sarà Light Turner

natwolff

Keith Stanfield (Short Term 12, Straight Outta Compton) come L

stanfield

Margaret Qualley ( The Leftovers – Svaniti nel nulla) come Mia Sutton

margaret-qualley

Paul Nakauchi (Star Wars: The Clone Wars) come Watari

nakauchi

Shea Whigham (Boardwalk Empire) come James Turner

whigham

Adam Wingard (The Guest, You’re Next) ha firmato per dirigere il film, e Jeremy Slater (Fantastic Four) ha scritto di recente la bozza della sceneggiatura.

Roy Lee (Dark Water, La casa sul lago, Shutter) di Vertigo Entertainment, Dan Lin di Lin Pictures (This Side of the Truth, Sherlock Holmes, The Lego Movie), Jason Hoffs di Viz Productions (Edge of Tomorrow) , e l’attore Masi Oka (Heroes, Hawaii Five-0) sono i produttori.
Doug Davison (Dark Water, The Grudge, La casa sul lago) e Brian Witten (Dark City, American History X, Final Destination) sono i produttori esecutivi.

(animenewsnetwork)

death-note-live-actionDeath Note, da manga a film live action americano

Death Note è un manga di successo mondiale scritto da Tsugumi Ohba e disegnato da Takeshi Obata.
Come hanno notato – e poco apprezzato – i fan, non solo i nomi sono stati modificati, ma anche la fisionomia dei personaggi del manga è stata ignorata.

Nel manga originale, l’adolescente Light Yagami s’imbatte in un Death Note, un quaderno il cui potere è quello di uccidere chiunque, basta conoscerne il volto e scrivere il suo nome su di esso.
Cosa fareste voi al suo posto?
Light non ha dubbi: punire il crimine uccidendo senza pietà chi lo commette per dar vita ad un nuovo mondo privo del male.
Il possessore del Death Note acquisisce così il potere di Dio della Morte, ceduto in prestito dal vero proprietario del quaderno, lo shinigami Ryuk.
Quando il numero di morti inizia a diventare sospetto, verrà chiamato Elle, bizzarro investigatore privato che darà la caccia al misterioso “giustiziere” Kira.

In Italia il manga è edito da Planet Manga, divisione di Panini Comics.
I diritti dell’anime sono stati acquistati dalla Panini Video, per poi essere ceduti alla Dynit che ha reso disponibile la serie in streaming sulla piattaforma gratuita on demand VVVVID.it.
Dal 24 febbraio 2016 tutta la serie è disponibile anche su Netflix.

death-note-live-action

Death Note come Dragon Ball?

Quando nel 2009 Warner Bros acquistò i diritti cinematografici di Death Note, i fan del manga di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata sudarono freddo.
Appena 20 giorni prima dell’annuncio, nei cinema mondiali aveva debuttato Dragon Ball Evolution, la rivisitazione americana del manga cult di Akira Toriyama che si rivelò un flop assoluto, da ogni punto di vista.

I fan hanno potuto trovare un barlume di speranza quando si è diffusa la notizia che Adam Wingard avrebbe diretto il live-action hollywoodiano.

Il regista è un habitué del genere thriller-horror, con film come The Guest, You’re Nex e The Woods, film horror che ha anche co-scritto per Lionsgate.

Ma dopo la diffusione del cast, le speranze sembrano aver abbandonato i fan.
Oppure no?