tech

Un italiano nella squadra di Game of Thrones

game-of-thrones-03edited

Sassari – Tutti pazzi per Game of Thrones, la serie statunitense di genere fantasy ha chiuso col botto la sesta stagione. Ma chi si nasconde dietro a un prodotto di così grande successo? Contrariamente a quanto si possa pensare, non ci sono solo americani. Uno dei creatori dei draghi del Trono di Spade è italiano, si chiama Francesco Cadoni e da Tresnuraghes, in Sardegna, è arrivato fino in America e il suo nome fa il giro delle più grandi produzioni internazionali. Francesco si occupa di compositing: combina diversi elementi visivi provenienti da fonti separate in singole immagini per creare l’illusione che tutti questi elementi siano parti della stessa scena, si tratta di un procedimento che permette la modifica degli aspetti visivi di un filmato attraverso l’aggiunta di effetti speciali e la sovrapposizione di più sorgenti video. Un lavoro il suo estremamente complicato che richiede continui aggiornamenti. Francesco Cadoni senza saperlo rende orgogliosi migliaia di italiani e fa ben sperare. La sua è una storia di buone coincidenze, ai tempi dell’università, a Sassari, frequentava la facoltà di lettere e filosofia; poi è partito per un Erasmus e in Portogallo ha iniziato per caso – e per gioco – a fare i primi esperimenti di ripresa e montaggio. Si è cimentato in un cortometraggio ed ha iniziato a caricare in rete tutti i suoi lavori. I milanesi hanno notato il suo portfolio e le agenzie hanno iniziato a chiamarlo. Il passo per l’Europa e il resto del mondo è stato breve, perché, in questi ambienti, se sei bravo, ti conoscono e il lavoro è garantito. In questi anni Francesco Cadone ha lavorato anche agli effetti speciali di “Avengers 2”, “Ant-Man” e “Insurgent“.