186

186

 

I gradini
Salgono su ripidi.
E mentre il vento soffia,
La mia anima trema
Debole come foglia
Che galleggia sull’acqua
di quei laghi.
Intorno, rupi scoscese che
Han visto vite correre via
Han visto speranze gettate giù
Han sentito grida e pianti.
Ma a nasconderli,
C’è il sorriso di un folle.
E mentre salgo,
Sento passi accanto a me:
Hanno un numero sul petto,
Al posto del cuore.

Martina Lucaccini
Classe 5E – Liceo Classico “Galileo” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it