Maturità

Martina Lucaccini
Liceo Classico “Galileo” di Firenze

 

Strizza
è l’unica parola a cui pensare
in vista di quel giorno fatidico
in cui dare prova
di maturità.
E i giorni mi sembrano
andare
sempre più veloci avanti,
sfuggir loro è impossibile,
affrontarla è possibile,
seconco le voci di chi oramai,
rimpiange gli anni
passati.
Ma quando mi fingo là,
su quella sedia, giudicata,
il solo pensiero mi fa tremare.
Vorrei che il tempo si fermasse,
o forse che scorresse ancora,
per rendermi finalmente
libera.
Libri, sempre aperti.
Occhi, sempre aperti.
E dopo? Cosa fare e dove andare?
Domande, dubbi, nella mente
ovunque.
Ma quando mi ritrovo a pensare,
alla vita che mi aspetta, allora
mi sento di nuovo come in prima.
Tutto è nuovo e sconosciuto,
tutto è tremendamente bello.

Martina Lucaccini
Classe 5E – Liceo Classico “Galileo” di Firenze