spettacolo

Sting, nuovo album a Novembre. Sarà più rock

sting nuovo albumROMA –  Nuovo album per Sting. Lo ha annunciato lo stesso cantautore con un video su Youtube. Il nuovo lavoro arriva a tre anni di distanza dall’ultimo. Sarà un ritorno alla musica in grande stile ma sicuramente più rock. Uno stile che Sting non affronta da tanto tempo.

“È  la cosa più rock che mi sia capitato di incidere da molto tempo a questa parte”, ha ammesso il cantante a Rolling Stones America.

Questa una delle poche certezze sul nuovo materiale, insieme alla data di uscita fissata per l’11 Novembre e al titolo,  “57th & 9th”. Un nome particolare che prende spunto da un incrocio che ogni giorno il cantante attraversa per andare in studio di registrazione.

Il nuovo album raccoglierà un insieme di stili diversi che si mixano insieme. E Sting, nel video, si dice molto soddisfatto di quello che è venuto fuori dalle ultime sessioni in studio.

“Sarà un album molto energetico e rumoroso ma anche molto ricercato. Parla del viaggio, della strada e dello sconfinare nello sconosciuto”.

Sting nuovo album: l’attenzione per i temi importanti

“57th & 9th” sarà, quindi, un album tutt’altro rilassante ma, a livello di contenuti, Sting non abbandonerà neanche questa volta i temi importanti.

Nella tracklist brani come “Inshallah” dedicata ai migranti e al loro viaggio verso l’Europa o “One Fine Day” sul tema sempre attuale dei cambiamenti climatici. Poi “50.000” scritta all’indomani della morte di Prince. Un brano sullo shock che si prova alla morte di grandi icone culturali quale era la pop star.

L’album è stato interamente scritto con amici di vecchia data come Vinnie Colaiuta e Dominic Miller a cui si sono aggiunti Jerry Fuentes e Diego Navaira del gruppo di San Antonio The Last Bandoleros con cui Sting si è esibito di recente al Jimmy Kimmel Live in una cover dei Police.

https://www.youtube.com/watch?v=GsbaIcSdRzI