attualita

Ragazzi Avventura, esperienza in voci dei sei giovani viaggiatori

ragazzi avventura 2ROMA – Arianna, Afty, Alessandro, Luigi, Allegra e Alessandra sono i 6 giovani tra i 14 e i 17 anni che partecipano a “Ragazzi Avventura”, l’esperienza di turismo responsabile partita il 18 luglio dalla Sicilia. Muovendosi esclusivamente in treno, i ragazzi stanno scoprendo l’Italia da Sud a Nord e oggi hanno fatto tappa a Roma, dove Diregiovani li ha incontrati per raccogliere le prime impressioni di viaggio.

Ragazzi Avventura, le testimonianze

“Non avevo mai viaggiato all’interno dell’Italia, volevo sempre andare all’estero – afferma Arianna, romana – questo viaggio mi da’ l’opportunita’ di scoprire le bellezze anche di dove vivo io”. Per Allegra, che vive anche lei nella capitale, la tappa piu’ bella fino ad ora e’ stata quella di “ieri, quando siamo andati in barca a vela alla Riserva dello Zingaro, a Palermo… È stato bellissimo! Cosa mi aspetto dalle prossime? Non so, ogni sera ci viene detto il programma del giorno dopo, cosi’ da non pensare a quello che dobbiamo fare l’indomani ma goderci il momento presente”. “Non ho mai viaggiato in Italia e quindi ho colto l’occasione per farlo- afferma Afty, che viene da Padova- per ora, mi ha colpito che le persone in Sicilia sono tutte buone come il pane, gentili”.

Ragazzi Avventura, emozioni a Palermo

Luigi, referente di un presidio di Libera a Catania e parente di una vittima di mafia, ha vissuto con particolare emozione la tappa di Palermo, dove i ragazzi hanno partecipato alle commemorazioniragazzi avventura 3 per la strage di via d’Amelio. “Sono stato tante volte alle commemorazioni- racconta- ma rivivere questo momento anche con ragazzi meno informati mi ha colpito molto. Ci siamo commossi, e commuoversi e’ anche muoversi, fare, rinnovare il nostro impegno”. “Cosa mi aspetto dalle prossime tappe? Mi piacerebbe vedere Innerbach, in Alto Adige, ci sono stato sempre in inverno, per sciare, vorrei vedere quei paesaggi verdi”.

Ragazzi Avventura, “o ci vai o ci vai…ti sciali”

Ama il verde anche Alessandro, palermitano, che ha partecipato al viaggio per scoprire nuovi “posti di natura” in Italia: “Se consiglierei quest’esperienza ad un amico? Certo, vai a scoprire la natura in Italia da Sud a Nord, regalato per giunta, con sei persone con cui ti troverai sicuramente benissimo… Non si puo’ dire di no!” Per Alessandra, partita da Crotone, che ha conosciuto “Ragazzi avventura” tramite l’associazione Save the Children, in cui e’ attiva nel progetto “Sottosopra”, il viaggio e’ un’opportunita’ di “Scoprire, conoscere i luoghi dove non sono mai andata, conoscere anche la cultura, il cibo, a conoscere la mia Italia”. “Cosa direi se dovessi consigliarlo ad un amico? Guarda: o ci vai o ci vai, ti giuro, ti sciali, come si dice a Crotoneà ti diverti un sacco!”.