spazio e scienza

Internaut Day, 25 anni fa il WWW ha fatto il suo ingresso nel mondo

Internaut Day, 25 anni fa il WWW ha fatto il suo ingresso nel mondo

Facebook ha deciso di ricordare questo giorno con un doodle che compare sulle bacheche di tutti gli iscritti: “25 anni di connessioni. Il Web ha fatto il suo ingresso nel mondo 25 anni fa in questo giorno! Ringraziamo Tim Barners-Lee e gli altri pionieri di Internet che hanno contribuito a rendere il mondo più aperto e connesso”

Il World Wide Web (www), è uno dei principali servizi di Internet che permette di navigare e usufruire di un insieme vastissimo di contenuti amatoriali e professionali (multimediali e non) collegati tra loro attraverso legami (link), e di ulteriori servizi accessibili a tutti o ad una parte selezionata degli utenti di Internet. Questa facile reperibilità di informazioni è resa possibile oltre che dai protocolli di rete anche dalla presenza, diffusione, facilità d’uso ed efficienza dei motori di ricerca e dei web browser in un modello di architettura di rete definito client-server.

Internaut_Day_2016 (2)

La nascita del Web

La prima proposta di un sistema ipertestuale si può far risalire agli studi di Vannevar Bush, poi pubblicati nell’articolo As We May Think (in italiano “Come potremmo pensare”) del 1945.

La data di nascita del World Wide Web viene comunemente indicata nel 6 agosto 1991, giorno in cui l’informatico inglese Tim Berners-Lee pubblicò il primo sito web dando così vita al fenomeno “www”.

Il computer utilizzato da Tim Berners-Lee per realizzare il primo server web, esposto al Museo Microcosm del CERN

Il computer utilizzato da Tim Berners-Lee per realizzare il primo server web, esposto al Museo Microcosm del CERN

L’idea del World Wide Web era nata due anni prima, nel 1989, presso il CERN (Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire) di Ginevra, il più importante laboratorio di fisica europeo.

Il ricercatore inglese fu colpito da come alcuni colleghi italiani usavano trasmettere informazioni tramite linea telefonica da un piano all’altro dell’istituto visualizzando informazioni tramite video.

Il 12 marzo 1989 Tim Berners-Lee presentò infatti al proprio supervisore il documento Information Management: a Proposal, una cui copia è esposta presso il CERN, che fu valutato “vago ma interessante”.

Alla sua base vi era il progetto dello stesso Berners-Lee e di un suo collega, Robert Cailliau, di elaborare un software per la condivisione di documentazione scientifica in formato elettronico indipendentemente dalla piattaforma informatica utilizzata, con il fine di migliorare la comunicazione, e quindi la cooperazione, tra i ricercatori dell’istituto.

A lato della creazione del software, iniziò anche la definizione di standard e protocolli per scambiare documenti su reti di calcolatori: il linguaggio HTML e il protocollo di rete HTTP.

Questi standard e protocolli supportavano inizialmente la sola gestione di pagine HTML statiche, vale a dire file ipertestuali -preparati precedentemente- visualizzabili e, soprattutto, navigabili utilizzando opportune applicazioni (browser web). Fonte: Wikipedia


Tim Berners-Lee e l’Internaut Day

Era il 23 agosto 1991, quando l’informatico sir Timothy John Berners-Lee, mise online e aprì a tutti il primo sito internet. Proprio per questa ragione Facebook ha deciso di ricordare il giorno dell’Internaut Day con un doodle che compare sulle bacheche di tutti gli iscritti:

25 anni di connessioni. Il Web ha fatto il suo ingresso nel mondo 25 anni fa in questo giorno! Ringraziamo Tim Barners-Lee e gli altri pionieri di Internet che hanno contribuito a rendere il mondo più aperto e connesso

Internaut_Day

Dopo i primi anni in cui era stato usato solo dalla comunità scientifica, il 30 aprile 1993 il CERN decise di mettere il WWW a disposizione del pubblico rinunciando ad ogni diritto d’autore.

La semplicità della tecnologia decretò un immediato successo: in pochi anni il WWW divenne la modalità più diffusa al mondo per inviare e ricevere dati su Internet, facendo nascere quella che oggi è nota come “era del web“.


https://youtu.be/YjivgEsq56Q


I dati del World Wide Web

A distanza di 25 anni nel mondo ci sono oltre un miliardo di siti e quasi 3,5 miliardi di utenti. Nel 1995 i siti nel mondo erano meno di 25mila ma già nel 1996 erano cresciuti di 10 volte. Mentre il primo milione e’ stato toccato nel 1999.

Un vero e proprio boom c’e’ stato tra il 2011 e il 2012, quando il numero dei siti e’ passato da circa 350mila a quasi 700mila.

Il traguardo del miliardo di siti web nel mondo è stato raggiunto nel 2014: a certificarlo il ‘contatore’ di Internet Live Stats che ora segna quasi 1 miliardo e 61 milioni e circa 3,5 miliardi di utenti attivi.

Internaut_Day_2016 (1)

Sempre sul sito di Internet Live Stats, si può notare che fino a questo momento sono state fatte oltre tre miliardi di ricerche su Google, inviati quasi 425mila tweet, caricate su Instagram quasi 43 miliardi di foto. Il tutto ha generato fino ad ora quasi oltre due miliardi di Gb di traffico.

Numeri da capogiro, che senza ombra di dubbio sono destinati a salire e che, con l’avvento della realtà aumentata e dei visori per la realtà virtuale, sono pronti a vivere una nuova fase di espansione.