tech

IFA 2016, Lenovo reinventa il tablet. Ecco Yoga Book

lenovo yoga book 2ROMA – Sono tantissime le novità tecnologiche presenti all’IFA 2016 – la grande fiera di Berlino, uno degli appuntamenti più attesi a livello mondiale – ma Lenovo è riuscita nell’intento di catalizzare l’attenzione di giornalisti e operatori del settore. I suoi device, quasi tutti della gamma Yoga, hanno colpito, sopratutto, per l’alta qualità a prezzi contenuti. Di particolare interesse, per le novità espresse, lo Yoga Book.

Lenovo Yoga Book, il tablet “magico”

Il tablet è di sicuro, dopo lo smartphone, l’oggetto tecnologico più usato. Giocare, lavorare, ascoltare musica, guardare un film o la “televisione”. Tutto si può fare con un tablet e con lo Yoga Book si può fare ancora di più. Disegnare e scrivere ad esempio. Direttamente sullo schermo con lo speciale pennino “Real Pen” – in grado di riconoscere 2048 diverse intensità di pressione – o su un foglio di carta, adagiato sul tablet, con una normale biro poco importa. Tutto dalle parole ai disegni potrà essere memorizzato su un documento elettronico.

Lenovo Yoga Book, punto di forza lo schermo

Tre anni di progettazione e lavoro. Ecco cosa si cela dietro lo Yoga Book. Un concentrato di tecnologia in appena 9,6 millimetri per 690 grammi. La tastiera del tablet si visualizza sullo schermo. La Halo Keyboard virtuale presenta ben 151 tasti ed è intelligente. Impara la pressione e lo stile di digitazione di chi lo usa. Sul secondo schermo, che sfrutta la tecnologia Wacom fee IT, è possibile scrivere o disegnare con il pennino Real Pen. Ma se questo manca basta appoggiare della carta comune sullo schermo e utilizzare una penna a inchiostro. In entrambi i casi si genera, sullo schermo principale, un documento digitale che può essere archiviato o stampato. I due schermi possono ruotare, come tutti i modelli Yoga, a 360 gradi grazie ad una speciale cerniera da 130 elementi che ricorda quella degli orologi.

Lenovo Yoga Book, caratteristiche tecniche e prezzi

Due i modelli disponibili, il primo pensato per Android 6.0, il secondo per Windows 10 Pro. Due i prezzi – 499 e 599 euro – diversa la durata della batteria. Con Android la batteria dura di più 15 ore a fronte delle 13 dell’altro modello. Il tablet monta un processore Intel Atom X5 Z8550 (quad-core, fino a 2.4 GHz) supportato da 4GB di memoria RAM e 64GB di spazio di archiviazione (espandibili però con la scheda SD). Lo schermo è da 10,1 pollici con risoluzione 1920 x 1200. Buona anche l’uscita audio con un sistema Dolby Atmos. I materiali esterni sono in lega di magnesio e alluminio. Due le fotocamere, quella posteriore da 8 megapixel e quella anteriore da due megapixel.

Lenovo Yoga Book e tutte le altre novità della casa cinese

Oltre allo Yoga Book, all’IFA 2016 Lenovo ha presentato il Il Miix 510 un dispositivo ibrido 2-in-1 con schermo da 12,2 pollici; lo Yoga 910, il notebook convertibile più sottile al mondo (14,3 millimetri) ma dalla potenza impressionante grazie al processore Intel Core i7; Yoga Tab 3 Plus. Pronti anche i nuovi smartphone che la casa cinese “condivide” con Motorola. Ecco i modelli Moto Z Play, Lenovo K6, Lenovo K6 Power, Lenovo K6 Note e Lenovo P2.