fotogallery

Un asteroide per Freddie Mercury nel giorno del suo 70esimo compleanno

“Sono una stella cadente che attraversa il cielo”, cantava Freddie Mercury in Don’t Stop me Now.
E oggi il leader dei Queen sfreccia realmente nella volta celeste.

Asteroid 17473 FreddiemercuryROMA – Avrebbe compiuto 70 anni oggi Freddie Mercury, nato Farrokh Bulsara a Zanzibar il 5 settembre del 1946.
Per celebrare quello che sarebbe stato il suo 70° compleanno, è stato intitolato un asteroide in suo onore.

Scoperto nel 1991, anno della morte del cantante, l’Asteroide17473 da oggi avrà il nome Freddiemercury.

L’onore è stato concesso dal Minor Planet Center dell’Unione Astronomica Internazionale (UAI), che ha già battezzato asteroidi con il nome di Beatles e Bruce Springsteen.

Brian May, astrofisico e chitarrista dei Queen, ha annunciato l’evento durante una festa in Svizzera in memoria del cantante.

“Sono felice di poter annunciare che il Minor Planet Center dell’Unione Astronomica Internazionale ha designato oggi l’asteroide 17473, scoperto nel 1991, in nome di Freddie in tempo per onorare il suo 70° compleanno”, ha dichiarato May.

“D’ora in poi questo oggetto sarà conosciuto come asteroide 17473 Freddiemercury. Questo annuncio è per riconoscere l’influenza eccezionale di Freddie nel mondo”.

(Leggi anche. 40 anni di misteri per Bohemian Rhapsody: il capolavoro dei Queen e il messaggio nascosto)

Asteroid 17473 Freddiemercury

“E’ solo un puntino di luce, ma è davvero un punto di luce molto speciale”.

L’asteroide è stato scoperto nel 1991, anno della morte di Freddie Mercury.
E’ situato nella fascia principale degli asteroidi, tra le orbite di Giove e Marte.
Con circa 3 km di larghezza, l’asteroide ha un albedo (misura della riflettività) di circa 0,3, il che significa che riflette solo circa il 30 per cento della luce, e può essere visto solo con potenti telescopi.
Ma è un regalo appropriato per l’uomo che una volta cantava di se stesso come “una stella cadente che attraversa il cielo.”

Asteroid 17473 Freddiemercury freddie mercury asteroide

“E ‘un oggetto scuro – un po’ come cenere nello spazio. Visto dalla Terra è più di 10.000 volte più debole di quanto si possa vedere ad occhio nudo, quindi è necessario un telescopio di discrete dimensioni per vederlo e questo è il motivo per cui non è stato scoperto fino al 1991”, spiega May.

L’annuncio è stato formalizzato ieri con un certificato di adozione della International Astronomical Union e Minor Planet Center e oggi è stato confermato da Brian May con un video pubblicato su YouTube nel canale Queen Official.

freddie mercury“Sono una stella cadente che attraversa il cielo”

Rilasciando il certificato di denominazione, Joel Parker del Southwest Research Institute, ha detto: “Freddie Mercury ha cantato, ‘Sono una stella cadente che attraversa il cielo’ – ed ora è ancora più vero che mai.”.

L’Unione Astronomica Internazionale ha dichiarato che a Mercury è stato dato l’onore grazie al “suo sound distintivo e alla sua grande estensione vocale, tratti distintivi del suo stile e prestazioni che lo hanno reso uno dei più grandi cantanti rock di tutti i tempi”.

Parker, che ha lavorato alla missione Rosetta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ha dichiarato: “Il nome approvato dalla UAI è il nome formale e ufficiale, per sempre associato a questo asteroide; così, eventuali lavori scientifici, in futuro, che studieranno questo asteroide, faranno riferimento ad esso come Asteroid 17473 Freddiemercury”.

“Anche se non si può vedere Freddie Mercury che attraversa il cielo, si può essere sicuri che c’è.”

Asteroidi nel firmamento delle star

Quando un asteroide viene scoperto, gli viene assegnata una “designazione provvisoria” fino a quando un numero sufficiente di misurazioni sono state effettuate e la sua orbita è determinata con precisione.
A quel punto, gli viene assegnato un numero e ha diritto a ricevere un nome.
May ha conseguito un dottorato di ricerca in astrofisica presso l’Imperial College di Londra nel 2007.
E’ co-fondatore della campagna di sensibilizzazione Asteroid Day, ed è stato precedentemente onorato con il proprio corpo roccioso.

L’Asteroide 52665 Brianmay è stato battezzato nel 2008, su suggerimento del compianto Sir Patrick Moore.

Altre figure celebri che hannjo asteroidi intitolati  in loro onore includono Arsène Wenger e l’autrice di Harry Potter JK Rowling.