spettacolo

Independence Day – Rigenerazione, dopo 20 anni di pace si torna a combattere

Independence Day – Rigenerazione 2ROMA – Era il lontano 1996 quando il regista Roland Emmerich “spaccò” i botteghini di mezzo mondo con la pellicola di Independence Day. Un film da incassi record che vinse, l’anno seguente, anche il Premio Oscar per i Migliori effetti speciali, senza contare le innumerevoli nomination.

Independence Day – Rigenerazione, vent’anni dopo

Dopo 20 anni esatti eccolo di nuovo qui con l’incredibile sequel. Un film d’azione ma anche di fantascienza che entusiasmerà il pubblico, tra battaglie, armi e strategie,. Il tutto riconfermando Jeff Goldblum e Bill Pullman in una trama decisamente catastrofica.

Independence Day – Rigenerazione, la trama

David Levison (Jeff Goldblum) dopo aver scoperto l’unica navicella che, nel primo film, era rimasta segretamente nascosta in Africa, intuisce che l’invasione aliena è di nuovo vicina. Presto il reperto avrebbe mandato un S.O.S. nello spazio. Subito dopo il presidente degli Stati Uniti d’America (Bill Pullman), durante una manifestazione, sente la presenza della minaccia da parte degli extraterresti. Dopo aver avvisato i cittadini americani del pericolo, tutto ricomincia. La lotta per salvare la Terra riprende.

Per tutti i fan del genere “catastrofico” un film spettacolare dalla trama avvincente, attori di spessore e magari anche d’amore, per quelli dalla vena romantica. Ciò che non mancherà sarà di certo la suspance ed effetti speciali eccezionali, argomento di cui Ronald Emmerich si può ritenere sicuramente un maestro.