spettacolo

Lily Rose Depp a Venezia73. Al Lido la presentazione di “Planetarium”

lily rose depp a venezia73ROMA – Lily Rose Depp a Venezia73 incanta decisamente tutti. La figlia di Johnny e Vanessa Paradise sembra ormai lanciata nel mondo del cinema. Al Lido ha presentato, fuori concorso, “Planetarium”, il film in cui è protagonista con Natalie Portman.

Si tratta della prima importante produzione per la primogenita di Depp che, fin’ora, ha partecipato a pellicole di poca risonanza e brillato più che altro nel mondo della moda.

Lily Rose Depp a Venezia73. La primogenita di Johnny porta la bellezza e la classe della madre sul red carpet

La diciassettenne si è presentata con un total look Chanel. L’abito nero longuette, la scollatura a cuore, lo smokey eyes nero sugli occhi. Particolari anche le scarpe che sul tacco avevano un serpente in rilievo arrotolato attorno a una perla con il logo della casa di moda. Un look che, nonostante la sua semplicità, ha catalizzato gli occhi e gli obiettivi di tutti i presenti.

Lily Rose Depp a Venezia73, d’altronde, ha portato la bellezza e la classe di Vanessa Paradise. La somiglianza tra madre e figlia è, infatti, impressionante. Come è impressionante l’estrema magrezza della ragazza. Forse, l’unica pecca della sua passerella.

Con Lily sul tappeto rosso anche Natalie Portman, co-protagonista di “Planetarium”. Per l’attrice Premio Oscar, già al Lido per presentare “Jackie”, look completamente opposto a quello della sua collega. La scelta è, infatti, caduta su un abito bianco di Christian Dior che non ha lasciato alcun dubbio sulla presunta gravidanza di cui si parlava nei giorni scorsi. Il pancino, alla prima di “Planetarium”, era decisamente in bella vista.

Lily Rose Depp a Venezia73. “Planetarium”: un thriller ambientato nella Francia anni ’30

Le due attrici sono due sorelle in “Planetarium”. Diretto da  Rebecca Zlotowski, il film è un thriller ambientato della Francia anni ’30. Un periodo particolare che precede la prima guerra mondiale. Sullo sfondo la guerra agli ebrei e l’antisemitismo.

Ancor più particolare perché le due sorelle Barlow, Laura e Kate, sono due medium. Hanno il potere di parlare con l’aldilà. E, si sa, due ragazze che parlano con i morti possono non essere viste di buon grado. A maggior ragione in quel periodo storico. Il lavoro da medium, però, alimenta il sogno delle sorelle (soprattutto di Laura, la maggiore) di tornare a casa, in America.

lily rose depp a venezia73

Questo perché nella capitale francese, le due sorelle incontrano un produttore cinematografico che le vuole nel primo vero film di fantasmi. Non passa però molto tempo prima di scoprire che le due sorelle hanno un rapporto un po’ morboso: di dipendenza, complicità e gelosia. Un rapporto che è poi il focus del film.

La pellicola arriverà nelle sale il prossimo 16 novembre.

Lily Rose Depp a Venezia73 per “Planetarium”, un ruolo arrivato grazie a Natalie Portman

lily rose depp a venezia73

A Venezia, ai microfoni di Vanity Fair, Natalie Portman ha raccontato di come sia stata lei stessa a suggerire Lily Rose Depp per il ruolo della sorella minore.

“Sapevo che stavano cercando un’attrice giovane in grado di recitare sia in francese che in inglese, e questo già restringeva la scelta. Ho visto una foto di Lily Rose su un giornale e ho pensato: be’, potremmo essere sorelle, abbiamo gli stessi colori e anche la stessa forma del viso”

Da quel momento è passato poco all’assunzione. Sul set, rivela la Portman, Lily  è stata un vera e propria rivelazione. Il suo intuito non ha sbagliato.

“In realtà lei è così giovane che potrebbe essere mia figlia. Quello che non sapevo è che fosse così dotata, è stata davvero una sorpresa. Non solo sa recitare: è una ragazza fantastica”

Saranno contenti gli orgogliosi mamma e papà!