Inaugurata a Roma mostra ispirata alle fiabe dei fratelli Grimm

Roma – Si e’ aperta oggi al liceo artistico di Roma Enzo Rossi ‘C’era una volta…’ la mostra di quadri di un gruppo di illustratori estoni, ispirati alle fiabe dei fratelli Grimm. Presenti all’inaugurazione gli studenti degli ultimi anni, che, circondati dalle illustrazioni di molte delle fiabe della loro infanzia, hanno ascoltato nell’aula magna dell’istituto le parole dell’artista Viive Noor, tra le principali animatrici del progetto. Presenti al taglio del nastro anche Antonello Folco Biagini (ordinario di Storia dell’Europa orientale alla facolta’ di Lettere e Filosofia della Sapienza), Roberta Della Casa (Presidente del IV Municipio), Ulle Toode e Alessandro Mastrogregori (presidente e segretario generale dell’Associazione Italia Estonia).

A moderare il dibattito il dirigente scolastico Mariagrazia Dardanelli che, coadiuvata nell’iniziativa dal professor Alessandro Reale, ha sollecitato gli studenti a servirsi dell’occasione per creare di una storia a partire da una delle opere in mostra. “La mostra e’ nata per mettere in contatto l’Italia e l’Estonia e le realta’ scolastiche di questi due Paesi”, afferma Dardanelli, che aggiunge: “Abbiamo approfittato della presenza in Italia degli artisti e illustratori esteri per portarli nella nostra scuola e far conoscere dal vivo ai ragazzi l’esperienza dell’illustrazione della fiaba e dell’illustrazione in generale.

Ospitare questa mostra e’ molto importante per un istituto che forma i giovani artisti del futuro perche’ fa capire che l’arte puo’ essere un lavoro. E mi riferisco – dichiara all’Agenzia Dire il dirigente scolastico – non solo all’arte pura, quella che si mette in mostra nei musei, ma anche all’arte applicata, quella che ti permette di vivere facendo qualcosa che ami e che senti profondamente”. ‘C’era una volta…’ e’ stata pensata per l’Italia da Ulle Toode e si inserisce nell’obiettivo dell’associazione Italia Estonia di creare un ponte tra culture, civilta’, societa’ diverse e dare un segnale di unita’ tra i popoli, in particolare tra Italia ed Estonia, Mediterraneo e Baltico, lungo una direttrice europea. Non e’ un caso, come sottolinea Toode, che i fratelli Grimm si siano ispirati per i propri racconti alle fiabe dello scrittore italiano Giambattista Basile creando un filo immaginario che unisce Italia ed Estonia.

Dopo i saluti del professor Biagini e del presidente del IV Municipio Della Casa, e’ intervenuta Viive Noor, illustratrice e ‘ambasciatrice’ culturale del suo Paese, soprattutto in quei contesti in cui forte e’ la presenza giovanile: “Sono sempre molto felice – ha detto all’Agenzia Dire – di dare coraggio a quelli che potrebbero essere gli illustratori del futuro”. Terminata l’inaugurazione, spazio alle domande degli studenti da cui e’ emersa curiosita’ per le tecniche utilizzate nella composizione dei quadri. “La mostra? E’ molto stimolante – sostiene Marco, 17 anni – per la possibilita’ di confrontarsi con una tradizione artistica completamente diversa dalla nostra”. ‘C’era una volta…’, visitabile nel liceo capitolino fino al 30 settembre, riprendera’ il suo viaggio itinerante lungo la penisola e si fermera’ a Bologna ai primi di ottobre, per poi tornare in Estonia e forse approdare con l’arrivo del nuovo anno in Cina.