salute

Sport e spettacolo per promuovere la donazione con ‘Diamo il meglio di noi’

diamo_meglio_di_noiROMA – Personaggi del mondo dello sport e della cultura insieme per sostenere il tema della donazione di organi, tessuti e cellule si sono dati appuntamento alla scorsa edizione della Granfondo Roma Campagnolo. Fra i partner dell’evento anche il Centro nazionale trapianti che nell’occasione ha presentato”Diamo il meglio di noi”, campagna promossa in collaborazione con il ministero della Salute, una rete di associazioni di volontariato, istituzioni, enti pubblici o privati e aziende che hanno deciso di impegnarsi a diffondere la cultura della donazione. Tra i numerosi testimonial, l’ex-tuffatore e tre volte campione olimpico Klaus Dibiasi, che interviene anche in rappresentanza del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni): “sono contento di aderire a questa iniziativa per donare gli organi, noi atleti siamo sempre molto sensibili alle iniziative di solidarietà” dichiara a Diregiovani.

Adesioni medagliate

Hanno aderito all’iniziativa anche il pugile Manuel Cappai, di ritorno dalle olimpiadi di Rio, e la pallavolista Sara Anzanello, già vincitrice di una coppa del mondo (2002) e di un campionato mondiale (2007). Dopo un trapianto di fegato, Sara ha deciso di tornare in campo: “nel mio cuore nessuno poteva decidere quando dovevo smettere di giocare, solo io potevo farlo” racconta a Diregiovani. img_3660

Su il sipario per la donazione

La campagna ha coinvolto anche il duo romano degli Zero Assoluto, il cantautore e rapper italiano Coez, il comico Andrea Perroni e l’attore Michele la Ginestra, direttore artistico del teatro Sette noto al pubblico televisivo. Diregiovani ha incontrato tutti loro sabato sera allo stadio “Nando Martellini” a via delle Terme di Caracalla, dove era previsto un concerto gratuito, poi rimandato a causa del maltempo, che li avrebbe visti insieme sul palco.