attualita

Dai banchi dell’alberghiero all’imbarco, ecco Hotel On Ship

nave_gnvROMA – Hanno ‘preso il largo’ la scorsa estate 12 studenti liguri degli istituti alberghieri regionali. Con il progetto Hotel On Ship, promosso dalla compagnia di navigazione Grandi Navi Veloci (GNV), i ragazzi sono salpati a bordo dei traghetti Excelsior e La Suprema. Attraverso il progetto, gli alunni che hanno effettuato stage durante l’anno scolastico possono imbarcarsi a bordo di navi della flotta GNV.

Imbarcarsi per crescere professionalmente

Gli studenti possono lavorare durante il periodo estivo e in quello feriale natalizio, accumulando mesi di navigazione e accrescendo professionalità e competenze nell’ambito dell’accoglienza e della ristorazione.  La retribuzione va da 550 a 600 euro mensili, secondo quanto previsto dal Contratto Nazionale degli allievi in formazione a bordo, dello scorso 31 luglio 2015. Hotel On Ship consente poi ai ragazzi di proseguire gli imbarchi anche dopo il diploma, fino al raggiungimento dei mesi necessari a ottenere le qualifiche professionali di Comuni o di Sottoufficiali. Prossimamente è previsto l’imbarco di 5 giovani diplomati dell’Istituto Alberghiero Nino Bergese di Genova, a bordo del traghetto La Suprema.

Dal progetto Sailor a Hotel On Ship

“Hotel on Ship – spiega l’assessore alla Formazione della Regione Liguria, Ilaria Cavo – parte con validissime premesse: nasce da Sailor, progetto ideato da Regione e che a breve, in occasione del prossimo salone dell’Orientamento, arriverà alla quarta edizione. Se durante Sailor, eccellenza consolidata a livello nazionale, gli studenti salgono a bordo per tre giorni sperimentando le diverse professioni del mare in una forma più leggera di alternanza scuola lavoro, con Hotel on Ship l’esperienza si evolve e trasforma in un vero e proprio rapporto di lavoro prolungato nel tempo: un’esperienza preziosissima per i ragazzi che si inseriscono, operativi a tutti gli effetti, tra il personale della nave”.  Dell’iniziativa sono partner la Direzione Regionale del Miur Liguria, la Direzione Marittima della Liguria (CP), l’assessorato alle Politiche Giovanili, Scuola, Università e Formazione della Regione Liguria e l’Accademia Italiana della Marina Mercantile.