fotogallery

Dragon Ball Super arriva su Italia 1 e Italia 2

ROMA – Il momento tanto atteso per i fan è arrivato.
Dragon Ball Super arriva – finalmente – in Italia sulle reti Mediaset.
L’annuncio è ufficiale, di quelli che più di così non si può: lo riporta direttamente Toei Animation Europe, la divisione europea del celebre studio di animazione nipponico.

“Toei Animation Europe si è assicurata una vasta gamma di offerte per la trasmissione di Dragon Ball Super, il tanto atteso follow-up del fenomeno anime globale. Tra l’autunno 2016 e inverno 2017, Dragon Ball Super andrà in onda in Francia sul nuovo network bambini Toonami; in Italia su Italia 1 e Italia 2; in Spagna su Boing; e in Africa anglofona su Cartoon Network. La serie è già stata lanciata questo settembre in Israele su Nickelodeon e in Portogallo su SIC”

dragon ball super su italia 1

Dragon Ball Super su Italia 1 e Italia 2

Dragon Ball Super dovrebbe quindi arrivare molto presto su Italia 1 e Italia 2, in un periodo compreso tra autunno 2016 e inverno 2017.
Non è ancora chiaro come avverrà la trasmissione sulle due reti.
In molti credono – e si agurano –  che la messa in onda su Italia 2 sia dedicata ad un pubblico più maturo, quindi priva di eventuali tagli e censure.

Confermate invece le voci storiche.
Sono gli stessi doppiatori ad annunciare la loro partecipazione a Dragon Ball Super dai loro profili Facebook.

dragon ball super doppiaggio

Per quanto riguarda la voce di Goku, sarà Claudio Moneta (Kakashi di Naruto) a sostituire lo storico doppiatore Paolo Torrisi, scomparso più di 10 anni fa.

dragon-ball-superDragon Ball Super

Dragon Ball è un anime senza tempo, che ha tenuto compagnia a diverse generazioni, mettendo d’accordo grandi e piccini.
Dopo il flop di Dragon Ball GT, il nome di Goku & co. è tornato alla ribalta grazie ai film cinematograficie a alla riedizione in alta definizione della serie animata della saga Z, , ovvero Dragon Ball Kai (2009-2011).
In particolar modo, successo mondiale nei cinema per La Battaglia degli Dei e La resurrezione di F, in Italia per Lucky Red.

Per questo, dopo quasi 20 anni dalla sua conclusione, Toei Animation e Akira Toriyama stesso, hanno sfornato una serie tutta nuova, Dragon Ball Super, appunto.
La nuova saga prende il via prima di Dragon Ball GT, in linea temporale dopo la battaglia contro Majin Bu, e porta in versione televisiva la storia raccontata nei due film, per poi esplorare nuove avventure.

Dragon Ball, 30 anni di mito

Riassumere 30 anni di Dragon Ball è quasi impossibile.
La saga ha un ritmo serrato, non stanca, non ha mai stancato.
Il Red Ribbon, l’organizzazione sconfitta in giovane età da Goku per poi ritornare nella saga di Cell, l’avventura sul pianeta Namec, dove assistiamo all’epico scontro con Freezer e alla nascita del primo Goku Super Saiyan (probabilmente la migliore di tutte), la continua sfida di Vegeta che esploderà nella saga di Majin Bu, quando il principe dei Saiyan ammetterà la superiorità dell’eterno rivale, e non dimentichiamo il mitico Torneo Tenkaichi, sempre presente, in un modo o nell’altro, per gran parte della storia e che metterà la parola “fine” proprio il manga.