spettacolo

Barack Obama e Michelle: il loro amore al cinema con “Ti amo Presidente”

barack obama e michelleROMA – Inizia tutto con uno sguardo. Uno sguardo che ha fatto nascere una delle più belle storie d’amore pubbliche: quella tra Barack Obama e Michelle, la sua first lady. Una storia che non poteva non essere raccontata e che approda al cinema il prossimo 17 novembre grazie al regista Richard Tanne.

Barack Obama e Michelle: il primo appuntamento 

Si chiama “Ti amo Presidente” (Southside with you) ed è il primo sguardo inedito sulla coppia presidenziale. Il racconto del primo appuntamento tra Barack Obama e Michelle, nell’estate del 1989. Luogo simbolo della loro storia il quartiere di Chicago dal quale tutto è partito: Southside.

Il regista ricorda di aver scoperto come era andato il primo appuntamento tra Michelle e Barack durante la campagna elettorale del 2008. “Ne hanno parlato in entrambe le campagne per la Presidenza. – ricorda Tanne – All’inizio, Michelle non era interessata a lui, e così Barack aveva dovuto conquistarla. E, alla fine del primo appuntamento, ci era riuscito. Sembrava un conflitto perfetto per un film”.

E la storia dell’incontro è il centro di tutto il film. Sono ridotti a zero, infatti, i riferimenti al futuro della coppia presidenziale. “Non ho mai voluto fare dei riferimenti al futuro, – afferma Tanne – perché mi interessava soprattutto chi fossero il Presidente e la first lady prima che diventassero le icone mondiali di oggi. Entrambi rappresentano una storia moderna, in cui passano dalle stalle alle stelle. Le loro vite sono una fonte di ispirazione e pensavo che questo fosse il momento migliore per entrarci, quando ancora non erano ancora al loro apice”.

Barack Obama e Michelle: la trama e il trailer di “Ti amo Presidente”

Chicago, un magico giorno d’estate del 1989. Due colleghi decidono di incontrarsi fuori dal prestigioso studio legale in cui lavorano. Lei, Michelle, è il supervisore di lui, l’affascinate Barack. L’incontro ha tutta l’aria di essere un primo appuntamento nonostante la reticenza di Michelle. Il giovane avvocato cerca di conquistare l’irremovibile collega, nel corso di un appuntamento che li porta da una mostra d’arte alla proiezione di Fa’ la cosa giusta di Spike Lee, per giungere alla gelateria Baskin-Robbins e al loro dolce primo bacio…

Da quel giorno il mondo non è stato più lo stesso.

Barack Obama e Michelle: il cast presidenziale

barack obama e michelleNel cast Tika Sumpter, stella emergente di Hollywood, nei panni della first lady americana, Michelle Robinson, e Parker Sawyers in quelli del primo Presidente afroamericano della storia, Barack Obama.

Richard Tanne sapeva fin dall’inizio che la Sumpter sarebbe stata Michelle Robinson. Trovare, invece, un attore per interpretare Barack Obama è stato molto più complicato. “Avevo bisogno di qualcuno che esprimesse un intellettuale profondo. Uno che potesse essere un po’ goffo, affascinante e, talvolta, anche arrogante. E soprattutto che potesse passare da un atteggiamento all’altro in un attimo”.

Parker Sawyers, come rivela Tanne “non era conosciuto da nessuno”. Ma l’agente di Sawyers, che rappresentava anche un altro attore che era stato considerato per la parte, ha consigliato ai realizzatori di dare uno sguardo a questo emergente. Nessuno metteva in discussione l’incredibile somiglianza fisica del giovane attore con Obama, ma ci sono voluti due provini video perché Sawyers ottenesse il ruolo, battendo la concorrenza di altri 40 aspiranti interpreti.

“Il suo provino originale era notevole, ma si trattava di un’imitazione del Presidente, – racconta Tanne – ed era proprio quello che non stavamo cercando. Noi desideravamo qualcuno che inserisse la sua personalità nella parte. Così, ho detto a Parker dibarack obama e michelle togliersi il Presidente dalla testa, spiegando che doveva incarnare semplicemente un tizio che sta cercando di avere un appuntamento con una ragazza. Il giorno dopo, mi ha mandato un nuovo provino filmato, che conteneva sostanzialmente il tipo di interpretazione che potete vedere nel film”.

Barack Obama e Michelle. Atmosfera anni 80 per ricreare le atmosfere originali

Il direttore della fotografia Patrick Scola, lo scenografo Lucio Seixas e l’ideatrice dei costumi Megan Spatz hanno collaborato per ricreare l’atmosfera della fine degli anni ottanta. Atmosfere originali per rendere la pellicola il più attinente possibile alla realtà in cui Barack Obama e Michelle hanno vissuto il loro primo incontro.

“Io e il direttore della fotografia Pat Scola volevamo ottenere un aspetto naturale, quello che avevano i film di Hollywood nella seconda parte degli anni ottanta. – rivela Tanne – Un modo per riuscirci era di far sembrare il film come se fosse stato girato negli anni ottanta, così da far sentire lo spettatore dentro quell’epoca”.

E la musica ha aiutato il team a raggiungere questo scopo. “Ho scelto delle musiche che avessero una forte impronta pop R&B da fine anni ottanta. –  spiega Tanne – Inizia tutto con questa canzone trascinante di Janet Jackson dall’album Janet Jackson’s Rhythm Nation 1814, uscito nel 1989. Anche i titoli di testa forniscono questa sensazione pop. Come sempre, lo scenografo Lucio Seixas è stato molto attento ai dettagli”.

John Legend, invece, è fra i produttori esecutivi del film, per cui ha composto un brano dal titolo “Start”, in cui sulle romantiche note suonate dal pianoforte, ci si immerge in una magica atmosfera senza tempo, proprio come l’incontro fra Barack e Michelle, dopo il quale nulla sarebbe stato più come prima.