attualita

‘Young Europe you’, nella Capitale largo ai talenti

young-europe-youROMA – Giovani, personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo e rappresentanti delle istituzioni. Tutti insieme a confronto per una due giorni dove si parlerà di lavoro, innovazione, formazione, attualità e ruolo della donna nella società. Con un unico comune denominatore: l’Europa.

Young Europe you, appuntamento il 20 e 21 ottobre al Tempio di Adriano

E’ la terza edizione dello ‘Young Europe you‘, manifestazione che avrà luogo il 20 e 21 ottobre al Tempio di Adriano di Roma, e organizzata dall’Agenzia nazionale per i giovani. Due giorni dedicati alla valorizzazione del talento in Europa, con una formula interattiva, ‘veloce’, incentrata sul dibattito tra più parti e diverse tra loro: ‘un talk show’ sui giovani e le tematiche che li riguardano. Si parlerà del progetto Erasmus plus e, inevitabilmente, di Brexit e i suoi effetti sulla mobilità  giovanile studentesca.

All’evento sarà presentata anche il sito ‘Bagbnb’

Sul tema interverrà tra gli altri, il sottosegretario al Lavoro, Luigi Bobba. Tra innovazione e buone pratiche, sarà presentata dagli ideatori il sito ‘bagbnb‘, che permette ai viaggiatori di individuare il deposito bagagli più vicino ovunque essi si trovino, per potersi godere liberamente la città che li ospita. Tanti gli interventi previsti: dal vicesindaco della capitale, Daniele Frongia, al presidente del comitato paralimpico, Luca Pancalli, dall’argento olimpico, Daniele Lupo a Lucia Annibali, la giovane avvocatessa sfregiata con l’acido dall’ex fidanzato. A condurre, il tandem Gianluca Semprini-Daniele Pardo.

“L’evento- ha detto all’agenzia Dire, il direttore generale dell’Ang, Giacomo D’Arrigo, durante la presentazione dell’evento al Baja di Roma- è un occasione per gli oltre 200 giovani che parteciperanno di incontrare e confrontarsi con i rappresentanti di molti settori centrali della nostra società. In più sarà un’ occasione per far conoscere l’attività dell’agenzia che da’ voce e possibilità alle nuove generazioni connettendole con le opportunità che l’Europa offre”.