scienza

IL CIELO DAL BALCONE. Astronomia per principianti nella capitale

1edited

Roma – Sporgersi sul cielo di sera e domandarsi quali stelle vedremo, sentirsi disorientati davanti alla volta celeste senza riuscire a rintracciare nemmeno la Stella Polare, avere voglia di stupire gli amici che ancora credono alle profezie dei Maya con conoscenze astronomiche, ecco qui, in ordine sparso, solo alcune delle bizzarre idee che di in tanto sono passate nella testa di chiunque. Con “Il Cielo dal Balcone” però, chi ha sempre sognato di trasformare la passione per le stelle in una reale conoscenza del cielo, potrà farlo sul serio. L’appuntamento è dal 29 ottobre al 17 dicembre 2016, nella ludoteca tecnologica di Villa Torlonia (TECHNOTOWN), con gli astronomi del Planetario di Roma. Il Corso di Astronomia per principianti viene riconfermato dopo cinque edizioni di successo ed è la giusta occasione  per prendere confidenza con gli astri: 8 incontri di un’ora, tutti i sabati alle 12.00 e due esercitazioni di osservazione (in orario pomeridiano e con le giuste condizioni metereologiche) con i telescopi del Planetario per mettere alla prova le nuove conoscenze e sperimentare in prima persona quanto può essere emozionante l’esplorazione del cielo. Lezione dopo lezione, gli astronomi del Planetario (Gabriele Catanzaro, Giangiacomo Gandolfi, Stefano Giovanardi e Gianluca Masi) accompagneranno gli allievi alla riscoperta del cielo, partendo dagli elementi necessari per orientarsi e riconoscere le stelle e poi seguire i loro movimenti e scoprire le storie degli astri e delle costellazioni visibili nel corso delle stagioni. Per tutto lo svolgimento del corso, il Planetario sarà un’importante risorsa, che metterà in campo tutta la sua versatilità simulando l’aspetto del cielo e i suoi mutamenti: una vera e propria palestra per l’orientamento ed il riconoscimento degli astri. Si parlerà di coordinate celesti e costellazioni, delle stelle e della loro luce, dei pianeti e dei loro moti, del Sole e della Luna imparando ad osservarli, per poi individuare i più affascinanti corpi celesti del profondo cielo: nebulose, ammassi stellari e galassie. Un’attenzione particolare sarà rivolta anche ai fenomeni transitori che appaiono sulla volta celeste: satelliti, stelle cadenti, passaggi di comete e asteroidi, supernovae. Il corso si muoverà dall’astronomia visiva ad occhio nudo all’esplorazione del cielo al telescopio: due lezioni saranno dedicate a conoscere, allestire e utilizzare gli strumenti di osservazione, con esercitazioni pratiche per prendere confidenza con i telescopi. Non mancheranno cenni alla fotografia astronomica e a tutti gli accorgimenti utili per progettare le osservazioni dei diversi corpi celesti.2edited

Per partecipare non sono richieste conoscenze astronomiche o scientifiche: il corso è aperto a tutti gli appassionati che vogliano acquisire una padronanza della volta celeste e delle principali tecniche di osservazione. Non è un corso adatto ai bambini, ma si rivolge a un pubblico di età maggiore di 14 anni.
Per iscriversi è necessario chiamare il call center allo 060608, tutti i giorni dalle 9 alle 21. Per maggiori informazioni si potrà inviare una mail a [email protected].

Le prenotazioni saranno aperte dal 10 al 28 ottobre. I posti disponibili sono 30.

L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura.