fotogallery

Il primo uomo con il pene trapiantato diventa padre

trapianto-pene.jpgROMA – Il destinatario del primo trapianto di pene del mondo è diventato padre.
L’uomo, un 21enne sudafricano la cui identità è rimasta segreta, è riuscito a fecondare la sua fidanzata.
André van der Merwe, chirurgo della Stellenbosch University e del Tygerberg Hospital, eseguì il delicato intervento nel dicembre 2014, un’operazione durata circa 9 ore per collegare correttamente il pene donato.
Il dottor Van der Merwe si è detto “molto contento”, quando ha saputo che la fidanzata dell’uomo era incinta, e non ha chiesto un test di paternità in quanto non ha alcun motivo per dubitare della possibilità di fecondazione.
Infatti, non si aspettava che l’uomo fosse infertile, perché il problema era con il pene, non con i suoi testicoli.

Il ragazzo aveva perso il pene quasi nella sua totalità a causa di una circoncisione fallita.
Era rimasto con solo 1 cm del suo organo originale.
All’epoca era 18enne e e sessualmente attivo.

 primo uomo con il pene trapiantato

trapianto-penePer attaccare il pene donato, il team chirurgico ha usato alcune delle tecniche che erano state sviluppate per eseguire i primi trapianti del viso, al fine di collegare i piccoli vasi sanguigni e i nervi.
Ci sono stati tentativi di trapianto di pene nel passato, tra cui uno in Cina.
Sebbene si rivelò un successo chirurgico, il pene fu rigettato appena due settimane dopo l’oiperazione, lasciando un trauma psicologico nel paziente 44enne.

Dopo un anno e mezzo dal primo trapianto di pene avvenuto con successo, il delicato intervento è stato ripetutto altre 3 volte con risultati postivi negli USA.

Secondo i medici, il Sudafrica è uno dei paesi con le più grandi necessità di trapianti di pene nel mondo.
Decine – alcuni dicono centinaia – di ragazzi sono mutilati o muoiono ogni anno durante le cerimonie di iniziazione tradizionali.