Scuola, Kangourou premia i migliori studenti d’inglese d’Italia

Sono dodici i migliori studenti d’inglese d’Italia. A decretarlo la IX edizione del concorso Kangourou della lingua inglese

migliori studenti d'inglese d'ItaliaROMA – Sono dodici i migliori studenti d’inglese d’Italia. A decretarlo la IX edizione del concorso Kangourou della lingua inglese organizzato anche quest’anno con la collaborazione scientifica del Cambridge English Language Assessment. I vincitori sono stati premiati ieri con un certificato Cambridge English consegnato dall’ambasciatore britannico in Italia Jill Morris nella cornice di Villa Wolkonsky a Roma.

All’edizione 2016 del concorso, riservato agli studenti italiani di tutte le età e unico progetto nel suo genere accreditato dal Miur nell’albo delle Eccellenze per le lingue straniere, hanno partecipato di 22mila ragazzi provenienti da tutta Italia. I testi dell’olimpiade della lingua inglese sono stati elaborati dal Cambridge English Language Assessment con una prima selezione di ‘Reading’ e ‘Listening’ tenuta nelle scuole e una seconda fase di valutazione a cura della associazione italiana delle scuole di lingua (Aisli). Cento i finalisti che si sono riuniti lo scorso maggio a Mirabilandia (Cervia) per sostenere, dopo aver superato le selezioni regionali, una prova d’esame finale con i docenti del Cambridge. Tutti i concorrenti hanno ottenuto un certificato del livello del Qcer (Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue) riconosciuto a livello internazionale.

I migliori studenti d’inglese d’Italia: quattro le categorie premiate

Quattro le categorie premiate ciascuna associata ad una fascia d’età e ad un grado riconosciuto dal Cambridge: Joey (livello A2), Wallaby (B1), Grey Kangourou (B2) e Red Kangourou (C1). In vantaggio le studentesse che con sette vincitrici su dodici si aggiudicano in vantaggio rispetto ai loro colleghi maschi. Le provenienze dei ragazzi premiati sono le più varie, con una maggiore rappresentanza di studenti premiati dal centro-nord. Hanno ricevuto un certificato di riconoscimento anche le scuole dei finalisti, a sottolineare il loro ruolo fondamentale nella promozione e valorizzazione dello studio della lingua inglese.

“È un orgoglio per me premiare assieme all’ambasciatore britannico i migliori studenti tra 22mila partecipanti da tutta Italia”, dichiara Nick Beer, regional director Southern Europe per Cambridge English, che aggiunge: “Un ringraziamento va alle scuole che hanno partecipato con entusiasmo anche quest’anno al Kangourou della Lingua Inglese. Come per tutti coloro che sostengono una certificazione, gli esami Cambridge apriranno un mondo di opportunità per il futuro di questi ragazzi”.

Di “grande opportunità per il futuro” ha parlato anche l’ambasciatore, che dopo essersi congratulata con i giovanissimi vincitori e le loro famiglie, ha sottolineato l’importanza della lingua inglese come chiave d’accesso per la comunicazione nel mondo globalizzato.

Per l’occasione ha portato il suo saluto ai ragazzi in rappresentanza del Programma nazionale di promozione delle eccellenze per gli studenti delle scuole secondarie superiori anche Paola Reali, che ha sottolineato l’importanza di queste competizioni per la valorizzazione dei migliori studenti, premiati anche dal Miur con borse di studio e attività di formazione, spesso all’estero.

“Quello delle eccellenze è solo uno degli aspetti di cui si occupa Kangourou – dichiara durante la cerimonia Angelo Lissoni, presidente del concorso – ma il primo scopo della competizione è la diffusione della cultura”. Cultura non solo linguistica ma anche scientifica, come dimostra la grande partecipazione ottenuta anche dal Kangourou della matematica.

Nel corso della cerimonia Lissoni ha anche presentato l’immagine scelta per la locandina dell’edizione del 2017, il ‘Vortice di pace’, una spirale azzurra e marrone composta dall’ebreo Tobia Rova’ e dall’arabo Abdallah Khaled, ad indicare che nella cultura risiede una possibilità di pace. Gli studenti classificati, oltre al riconoscimento del livello raggi, si sono tutti aggiudicati un soggiorno studio in Inghilterra assieme ai propri docenti.