esteri

Un sommozzatore alla ricerca di asparagi di mare, trova un’arma nucleare

senza-nomeRoma – Le condizioni dell’acqua erano perfette, “limpida, chiara e azzurra” quando Sean Smyrichinsky ha deciso di uscire per fare immersioni sulla costa nord della Columbia Britannica. Il Canadese quarantacinquenne, ha deciso lo scorso mese di andare a fare immersioni per ricercare asparagi di mare.

Avvalendosi dell’aiuto di un veicolo di propulsione subacquea, Smyrichinsky si è immerso fino a 30 piedi sotto le acque della costa. E’ stato durante questa immersione, che un oggetto gli si è presentato davanti, ‘era perfettamente rotondo e aveva un buco in mezzo,come una ciambella’ secondo quanto riportato da Smyrichinsky. “Quando sono uscito dall’acqua ero eccitatissimo e non vedevo l’ora di raccontare a tutti della strana cosa in cui mi ero imbattuto. Così, ho deciso di disegnare quello che avevo visto su un tovagliolo e mostrarlo ai miei amici. Credevo fosse un UFO, mi hanno detto che ero pazzo.”

In seguito, Smyrichinsky si è consultato con alcuni pescatori e sommozzatori del luogo ed è stato proprio uno di questi che l’ha preso sul serio, invitandolo a cercare su internet quanto aveva trovato. “Siamo andati in questo villaggio di pescatori e abbiamo iniziato a cercare su Internet, quando un ragazzo ha detto ‘Forse hai ritrovato quella vecchia bomba che era andata persa’”. Con il termine ‘La vecchia bomba andata persa’, ha spiegato il pescatore, il ragazzo si riferiva ad una bomba nucleare persa durante l’incidente di un Air Force B 36 Statunitense, schiantatosi sul territorio della Columbia nel 1950.

Dove la bomba nucleare fosse finita, è stato un mistero irrisolto per moltissimi anni, fino a quando, dopo poco tempo e moltissime ricerche, gli Stati Uniti ammisero pubblicamente di aver perso la loro prima bomba nucleare. Smyrichinsky, vedendo le immagini su Internet della bomba riuscì a riconoscerla immediatamente e decise di contattare la Marina Canadese. La Marina, gli rispose immediatamente e lo invitò a prendere parte alle perlustrazioni. Con grande sorpresa e dopo lunghe ricerche, Smyrichinsky venne informato che il punto da lui indicato era esattamente il punto in cui era caduta la bomba nucleare risalente al 1950.

Fonte www.washingtonpost.com