Sky presenta Rocky. Tre giorni per raccontare la saga del pugile più famoso del cinema

rocky-film-4ROMA – Rocky, l’intera saga di Sylvester Stallone, torna in Tv. Da venerdì 11 a domenica 20 novembre, infatti, sul canale 304, si accende Sky Cinema Rocky HD.  Per la prima volta in televisione tutti e 7 i capitoli della storia del pugile più famoso del cinema e altri contenuti in HD. Tutto sarà disponibile anche su Sky On Demand e Sky Go.

Rocky un pugile da Oscar

L’appuntamento è per venerdì 11 novembre, a partire dal primissimo film, Rocky, vincitore di tre premi Oscar nel 1977. Statuette per miglior film e miglior regia.  Nel primo episodio il giovane pugile ancora sconosciuto sfida il campione del mondo Apollo Creed (Carl Weathers). Si passerà poi attraverso la rivincita contro lo stesso Apollo in Rocky II, il match contro Clubber Lang (Mr. T di A-Team) di Rocky III e l’incontro con il russo Ivan Drago (Dolph Lundgren) in Rocky IV. Non mancheranno il ritorno sul ring nei panni di allenatore in Rocky V e l’ultimo scontro in Rocky Balboa.

Rocky  con Creed è nato per combattere

Lunedì 14 novembre, invece, alle 21.15 su Sky Cinema Uno HD e alle 21.45 su Sky Cinema Rocky HD, andrà in onda la prima tv del film Creed – Nato per combattere, l’ultimo capitolo della saga. A quarant’anni dal suo primo round e a dieci dall’ultimo capitolo, riprende il via l’epopea di Rocky Balboa, con Sylvester Stallone (vincitore del Golden Globe 2016 e candidato all’ Oscar 2016 come miglior attore non protagonista) affiancato dal giovane Michael B. Jordan nei panni di Adonis Creed. Tra gli altri contenuti speciali in onda sul canale, il documentario Da Creed a Rocky, la leggenda continua. Qui Sylvester Stallone con Michael B. Jordan e gli altri membri del cast di Creed, racconta la storia di Rocky, dall’Oscar vinto con il primo film, al successo di critica e pubblico ottenuto con il sesto capitolo della saga, Rocky Balboa.

Sylvester Stallone oltre Rocky

Per Racconti di Cinema, in compagnia di Francesco Castelnuovo, una narrazione intensa che racconta Sylvester Stallone fin dalla difficile infanzia vissuta con il padre.  “Tua madre ha messo alrocky-film-2 mondo un idiota” gli ripeteva il genitore. Il racconto si sofferma anche sulla difficoltà di entrare nel mondo dello spettacolo. Si scoprirà che, spinto dalla necessità di incassare qualche soldo, Stallone si è speso in diversi lavori, dal pulisci-gabbie in uno zoo, fino alla comparsata in un soft-porn casalingo. Il celebre “Italian Stallion”. Un percorso tra curiosità e contenuti esclusivi da Rocky (1976) fino a Creed (2015), dall’invenzione della “steadicam” per filmare la mitica scalata al “Museum of Art” di Philadelphia, passando per il commento di Rocky II firmato da Muhammad Alì, fino al ritorno sul grande schermo e agli Oscar a 40 anni dal primo capitolo della saga.

Rocky – l’Atomica di Reagan

Infine il documentario Rocky – l’Atomica di Reagan, che si focalizza su Rocky IV. Il film emblema degli anni ’80, simbolo della cultura americana, dei suoi eroi e della svolta politica vissuta con l’arrivo al potere di Reagan dopo un decennio di crisi. Un grande affresco politico, con quell’indimenticabile inizio a “guanti rotanti”, a metà tra pop art e realismo sovietico.