attualita

Grow, alla LUISS si ‘cresce’ per valorizzare le competenze femminili

growROMA – È stato presentato questa mattina in LUISS Business School il progetto GROW – Generating Real Opportunities for Women, iniziativa rivolta a tutte le studentesse della LUISS Business School che vede ancora una volta la scuola in prima linea su progetti strategici per la formazione della classe dirigente del futuro. Diventare la fucina delle leader di domani. Questo è l’impegno che la LUISS Business School ha deciso di assumere, impegnandosi con il proprio sistema di alta formazione e ricerca ed il supporto di importanti aziende. GROW esprime la volontà della LUISS Business School di fornire un contributo qualificato al comune impegno che Nazioni Unite, Unione Europea e G20 hanno assunto da tempo, e ulteriormente recentemente rafforzato, sul ruolo delle donne nella società. “È una sfida di importanza strategica per il nostro sistema Paese, che richiede grande impegno e dedizione al fine di assicurare un’effettiva trasformazione culturale” – così ha dichiarato il prof. Paolo Boccardelli, Direttore della LUISS Business School, ricordando tra l’altro l’importanza che riveste la Scuola nella formazione di alti profili professionali in grado di affrontare un’economia di mercato sempre più complessa.

Diverse personalità di spicco del mondo manageriale ed imprenditoriale hanno preso parte ai lavori del Comitato Direttivo e dell’Advisory Board del progetto GROW, coordinati da Luisa Todini, Presidente di Poste Italiane e presidente del Comitato Direttivo.

Grow, promuovere la leadership femminile nelle imprese

“Promuovere la leadership femminile nelle imprese – ha dichiarato la Presidente Luisa Todini – oltre a realizzare un obiettivo di uguaglianza e di coesione sociale attraverso il virtuoso mix di genere, significa innanzitutto dare un apporto decisivo allo sviluppo del nostro sistema economico in termini di produttività, crescita, dinamismo”.

“L’iniziativa della LUISS, voluta dal Direttore della Business School Paolo Boccardelli e che raccoglie in misura pressoché paritaria uomini e donne manager, della ricerca e delle professioni, ha un doppio valore e costituisce – per metodo, numeri e qualità – ad un tempo una sfida ed un esempio positivo che incontrerà una diffusa e convinta adesione da parte delle principali aziende italiane, contribuendo così in maniera determinante ai comuni obiettivi di trasformazione culturale e sociale del nostro Paese”.

Il progetto GROW è la sintesi del grande impegno che la LUISS Business School ha deciso di assumere per supportare la crescita formativa e professionale delle proprie allieve, che ad oggi rappresentano più del 55% della sua popolazione studentesca.
Il progetto GROW attua questo impegno attraverso la pianificazione ed organizzazione di attività lungo due direttive principali: 1) attività di networking e mentoring; 2) attività di formazione e talent program.

Grow, i percorsi formativi in partenza

Lunedì 14 Novembre 2016 partiranno due percorsi formativi che fanno parte del progetto Grow: il talent program dedicato all’MBA organizzato grazie alla collaborazione tra LUISS Business School, Johnson & Johnson e Korn Ferry International che prevede la selezione, la formazione e l’inserimento lavorativo di talenti femminili provenienti da tutto il mondo, attraverso la partecipazione ad un percorso formativo individuale strutturato e articolato in partnership con le aziende; e il percorso Data Girls, dedicato alle studentesse dei Master specialistici, nato per supportare le giovani donne interessate a cogliere tutte le opportunità offerte dalla gestione dei dati e dal mondo digitale.

“È un progetto molto ambizioso rivolto soprattutto alle ragazze e alle donne che ieri, oggi e soprattutto domani, attraverso la LUISS, intendono contribuire allo sviluppo della nostra società” – dichiara la prof.ssa Paola Severino, Rettore della LUISS Guido Carli, che ha ringraziato tutti i partecipanti all’iniziativa per il supporto offerto.