scienza

Nuova missione per Luca Parmitano: nel 2019 il ritorno nello spazio

ROMA – L’astronauta italiano Luca Parmitano tornerà sulla Stazione spaziale internazionale nel 2019.

La notizia è stata data dall’Agenzia spaziale europea (Esa) nell’ambito della ‘ministeriale‘, l’incontro strategico dei ministri e delle agenzie spaziali dei paesi membri dell’Esa, anche se l’ufficializzazione avverrà nella primavera 2017.

Luca Parmitano, seconda missione dopo ‘Volare 2013’

Per Parmitano sarà la seconda missione di lunga durata dopo ‘Volare’ del 2013, in cui fu protagonista di due ‘passeggiate spaziali’. Ha ricevuto, peraltro, la Distinguished Service Medal della NASA come riconoscimento per il sangue freddo dimostrato durante la passeggiata spaziale numero due, che fu interrotta a causa di perdite d’acqua nel casco.

Battiston: “Luca conferma il suo alto livello di preparazione”

“Luca Parmitano è un uomo ispirato che dimostra come le persone possono superare qualsiasi ostacolo”, ha detto il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston. “Questa seconda opportunità di volo per Luca conferma il suo alto livello di preparazione e l’importanza del ruolo italiano in ESA, l’esplorazione dello spazio e nella scienza”.

La partecipazione dell’ESA alla Stazione Spaziale Internazionale è stata prorogata al 2024 come per NASA, Russia, JAXA e Canada.