tech

Galaxy Note 7 disabilitato da Samsung. Lo smartphone sarà inutilizzabile

galaxy note 7 disabilitatoROMA – È veramente la fine. Il Galaxy Note 7 disabilitato è solo l’ultimo step della strategia di spegnimento del dispositivo “esplosivo” di Samsung. Lo ha annunciato la stessa casa produttrice sul suo sito e sembra che il destino del phablet sia ormai segnato.

Galaxy Note 7 disabilitato da Samsung con un aggiornamento di software

Nella pratica i Galaxy Note 7 che sono ancora in circolazione negli Stati Uniti saranno definitivamente “spenti” nel giro di un mese da remoto grazie a un aggiornamento del software. Aggiornamento che li renderà completamente inutilizzabili e quindi innocui. Lontani dal rischio esplosione che ha colpito tanti dispositivi. Una scelta non presa a cuor leggero ma che è stata guidata da un richiamo alla sicurezza dei propri clienti.

“La sicurezza dei nostri clienti resta la nostra priorità principale e abbiamo già avuto una straordinaria partecipazione al Programma USA di Rimborso e Sostituzione del Note 7, con più del 93% delle unità già restituite. – scrive Samsung – Per aumentare ulteriormente la partecipazione a partire dal prossimo 19 dicembre rilasceremo un aggiornamento software con la fine del roll-out che avverrà in 30 giorni. L’aggiornamento impedirà la ricarica sui Galaxy Note 7 americani ed eliminerà ogni possibilità di utilizzarli come dispositivi mobile. Insieme ai nostri partner commerciali informeremo i clienti con diversi mezzi per incoraggiare i possessori di Galaxy Note 7 a partecipare al programma e avvantaggiarsi degli incentivi economici disponibili”.

Per tutti i possessori di Galaxy Note 7 quindi sembrano non esserci alternative. Samsung provvederà a fornire un rimborso ai suoi clienti affinché possano sostituire il loro smartphone restituendo il modello “maledetto”.