esteri

Cuba, accordo con Google per migliorare la connettività

ROMA – Server a Cuba per rendere più accessibili i contenuti di Google nell’isola caraibica: è la sostanza di un accordo sottoscritto dal colosso statunitense con Etecsa, la società statale delle telecomunicazioni dell’Avana.

“L’intesa – ha sottolineato Google in una nota – permette ad Etecsa di utilizzare la nostra tecnologia per ridurre la latenza mettendo a disposizione a livello locale alcuni dei nostri contenuti più popolari, come YouTube”. Cuba è uno dei Paesi al mondo con connettività più bassa. L’accesso a internet è limitato nelle abitazioni private e disponibile in luoghi pubblici solo a pagamento.

Intesa sottoscritta prima della fine del mandato di Obama

L’intesa è stata sottoscritta poche settimane prima della conclusione del mandato di Barack Obama, il presidente degli Stati Uniti che si è impegnato per un miglioramento dei rapporti con il governo socialista dell’Avana dopo 50 anni di embargo e tensioni.

Le prospettive dei rapporti bilaterali, però, appaiono incerte. Più della scomparsa di Fidel Castro, già dal 2006 fuori dal circuito istituzionale, preoccupa l’entrata in carica alla Casa Bianca di Donald Trump: finora sulle relazioni con Cuba il presidente eletto ha rilasciato dichiarazioni contraddittorie.