attualita

Festa in casa a Capodanno? Ecco le 5 regole d’oro per non sbagliare

ROMA – Secondo gli esperti di bon ton bastano piccoli accorgimenti per rendere perfetto il Veglione di Capodanno fatto in casa. Bisogna evitare argomenti troppo contestualizzati alla cronaca giornaliera, curare l’outfit e selezionare una playlist adeguata. In città largo al vestito elegante, mentre in montagna è concesso il girocollo.

6 italiani su 10 impreparati al Veglione

Ben 6 italiani su 10 (58%) dichiarano di essere impreparati al Veglione, indecisi sui piatti da preparare (53%), sugli argomenti da trattare durante la serata (45%) e sui capi d’abbigliamento da indossare (38%). Di recente il quotidiano britannico The Guardian ha trattato l’argomento da diversi punti di vista, evidenziando l’importanza delle attività collaterali legate al Cenone, come i giochi da tavola collettivi, utili per iniziare con il sorriso il nuovo anno.

È quanto emerge da uno studio condotto dall’osservatorio Sanbittèr Aperitivo Cool Hunting, effettuato con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su circa 2500 italiani di età compresa tra i 18 e i 65 anni, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, oltre che su un panel di 20 esperti tra specialisti del bon ton per capire come affrontare al meglio il veglione di Capodanno.

Ecco dunque le regole da seguire:

1) ATTENTO A NON ANDARE FUORI TEMA: la serata di Capodanno deve essere perfetta e deve restare per sempre nei ricordi delle persone. Si devono trattare argomenti piacevoli e condivisi da tutti. La politica è meglio lasciarla alla cronaca di tutti i giorni e dimenticarla per una sera, mentre il calcio può essere argomento di discussione per non più di 2 minuti, altrimenti si rischia di fare arrabbiare mogli e amiche.

2) L’ABITO FA LA FESTA: Casa o ristorante non fa differenza, il 31dicembre è un giorno speciale che ci accompagna verso un nuovo anno. Vestirsi bene è molto importante non tanto per gli altri, ma per noi stessi. In città spazio ad abito lungo per lei, pantalone e camicia per lui. In montagna pantalone di raso o di pelle, con maglione ricamato per lei e blazer classico indossato su un pullover girocollo o, per i più freddolosi, a collo alto.

3) NO MUSICA NO PARTY: il sottofondo musicale deve essere piacevole e selezionato. Deve tenere conto non solo dell’età media degli invitati, ma anche del contesto. Se il party è organizzato in famiglia, spazio ai grandi classici di Natale per i più piccoli e vecchie hit per i più grandi. Se il veglione è tra amici, spazio alle hit del momento, inframmezzate da grandi successi del passato che non devono essere necessariamente di stampo natalizio.

4) LA DISCREZIONE PRIMA DI TUTTO: quando incontriamo i nostri parenti o i nostri amici al Cenone, è importante dedicargli del tempo senza indagare troppo sulla vita personale. Fare troppe domande potrebbe mettere in difficoltà la persona cara, che in queste occasioni preferisce ricevere gesti affettuosi come un abbraccio e una parola di stima.

5) LA TAVOLA VUOLE LA SUA PARTE: La cura della tavola è importante non solo dal punto di vista estetico, ma anche dal punto di vista della proposta culinaria. Saper fondere insieme stile e qualità, senza cadere nell’esagerazione permette di accontentare tutti gli ospiti. Si deve proporre un menù o un buffet semplice, ma vario, fatto con prodotti di qualità e disposto su un ripiano ben ordinato. Il mix diventa perfetto se al cibo viene abbinato il cocktail adatto: l’importante è che sia facile da preparare in casa.