fotogallery

Bisesto anno funesto: le morti celebri del 2016

ROMA – “Bisesto anno funesto”.
Il 2016 si chiude con una lunga, lunghissima lista di morti celebri.
Morti inaspettate e sofferte, che hanno lasciato un grande vuoto nel mondo dello spettacolo.
Sperando che il nuovo anno sia meno sofferto, ricordiamo 17 morti celebri del 2016.

10 gennaio 2016 – David Bowie

David Bowie è morto il 10 gennaio a 69 anni, appena una settimana dopo la pubblicazione dell’album BlackStar, uscito in contemporanea del suo compleanno.
Un ultimo regalo per i suoi fan, un testamento musicale che racchiude l’amara consapevolezza di non essere riuscito a sconfiggere il cancro contro cui combatteva da 18 mesi.

14 gennaio 2016 – Alan Rickman

Il buon Alan Rickman, conosciuto dai più come Severus Pyton nella saga di Harry Potter,  è morto a 69 a causa di un tumore al pancreas, diagnosticato solo sei mesi prima.

19 gennaio 2016 – Ettore Scola

Si è spento a Roma il 19 gennaio Ettore Scola, uno dei più grandi registi italiani di tutti i tempi.
Icona del cinema, è noto soprattutto per aver diretto capolavori come C’eravamo tanto amati (1974), Brutti, sporchi e cattivi (1976), e La famiglia (1987).

19 febbraio 2016 – Umberto Eco

Saggista, filosofo, scrittore, esperto di linguaggio e nuova media, fine culture del Medioevo. Un intellettuale puro Umberto Eco, morto a Milano il 19 febbraio a causa di un tumore del pancreas che lo aveva colpito due anni prima. Per sua volontà specifica, per i dieci anni successivi alla sua morte (quindi sino al 2026), nessun seminario o conferenza saranno tenute su di lui.

21 aprile 2016 – Prince

Doveva essere una semplice influenza e, invece, Prince è morto il 21 aprile a causa di un overdose di oppiacei. Il ritrovamento del suo corpo esanime nella casa di Chanhassen, in Minnesota, è stato un colpo durissimo per il mondo della musica. Con lui scompare uno dei più grandi artisti di sempre.

27 giugno 2016 – Bud Spencer

Lui era quello che “ci sono cresciuto con i suoi film e ho riso con i suoi pugni”. Scazzottate epiche più simili a balletti,  partite da rugby o football americano con placcaggi improponibili che strappavano sorrisi. Carlo Pedersoli, meglio conosciuto come Bud Spencer, è morto il 27 giugno 2016 a causa di complicazioni derivate da una caduta in casa.

30 luglio 2016 – Anna Marchesini

Anna Marchesini è morta il 30 luglio 2016 dopo una lunga battaglia contro l’artrite reumatoide. Aveva 63 anni e, nonostante la malattia contro cui da tempo lottava, non aveva mai perso il suo senso dell’umorismo e la voglia di vivere.

29 agosto 2016 – Gene Wilder

E’ morto il 29 agosto a 83 anni Gene Wilder, dopo una battaglia contro l’Alzheimer durata per anni.
Scrittore e attore indimenticabile, fu protagonista indiscusso di cult cinematografici come Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato (1971) e Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere) del 1972, ma fu il suo sodalizio artistico con Mel Brooks a fargli raggiungere la fama mondiale con Frankenstein Junior.

13 ottobre 2016 – Dario Fo

Si è spento all’età di 90 anni Dario Fo. Attore, scrittore, regista, scenografo e impresario che durante la sua lunga carriera ha saputo dare grande slancio alla cultura italiana ed internazionale. Fo è deceduto dopo 12 giorni di ricovero presso l’ospedale Sacco di Milano, per problemi polmonari.

26 ottobre 2016 – Luciano Rispoli

Luciano Rispoli si è spento a 84 anni, dopo una lunga malattia. Storico volto della RAI, “zio Luciano” si è sposato con Teresa Betto, e le sue nozze furono celebrate da Padre Pio. Nel corso della carriera ha scoperto e lanciato personaggi di primo piano, tra i quali Maurizio Costanzo e Gianni Boncompagni.

7 novembre 2016 – Leonard Cohen

E’ morto a 82 anni Leonard Cohen, musicista, cantautore, romanziere e poeta. Vero maestro della poesia in musica, ha narrato malinconia, tristezza e intensità della vita in ogni suo brano. E’ stato uno dei più influenti artisti della storia della musica, indimenticabile Halleluja.

8 novembre 2016 – Umberto Veronesi

Umberto Veronesi è morto a 90 anni dopo un’intera vita passata a combattere il cancro. L’oncologo di fama mondiale si è inoltre distinto per la sua lotta in difesa dei diritti degli animali.

25 novembre 2016 – Fidel Castro

Fidel Castro, al potere dal 1959 al 2008, è stato per tante generazioni il simbolo della lotta contro l’imperialismo. Tanti i giovani che hanno da sempre visto l’isola di Cuba e la politica seguita dal suo leader come un sogno da raggiungere o un modello a cui aspirare. E’ morto il 25 novembre.

1 dicembre 2016 – Don Antonio

Antonio Polese, il famoso ‘Boss delle Cerimonie’ della Tv è morto il 1 dicembre all’età di 80 anni all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove era ricoverato per problemi di cuore. Tantissime le cerimonie celebrate nel suo castello, trasmesse da Real Time nell’omonimo programma.

25 dicembre 2016 – George Michael

E’morto il giorno di Natale George Michael, stroncato da un infarto a 53 anni. Dopo aver fondato nel 1982 il duo pop Wham!, e sfornato brani cult come Wake Me Up Before You Go Go, Last Christmas e Careless Whisper, George Michael inizia nel 1986 la carriera da solista, diventando una della voci più amate dell’ultimo secolo.

27 dicembre 2016 – Carrie Fisher

Dopo essere stata ricoverata per un arresto cardiaco, è morta a 60 anni Carrie Fisher, indimenticabile Principessa Leia (Leila) di Star Wars. Ma la fama che ottenne con il successo di Guerre Stellari fu offuscata dagli anni burrascosi trascorsi nel tunnel della droga. Nel 2015 il suo fiero ritorno nella saga che l’aveva resa celebre: “Non sarei tornata a interpretare Leila alla mia età se mi avesse dato fastidio. È bello essere lei. Forte e indipendente, tutto quello che avrei voluto essere quando la interpretai per la prima volta nel 1977”.