spettacolo

Maria De Filippi alla conduzione di Sanremo insieme a Carlo Conti

maria de filippi alla conduzione di sanremoROMA – Maria De Filippi alla conduzione di Sanremo? Prende sempre più piede il rumor che vede la regina di Mediaset al fianco di Carlo Conti al prossimo festival. Non un’ospitata come avvenne nel 2009 quando a presentare era Paolo Bonolis ma una vera e propria co-conduzione.

Secondo i ben informati, la “trattativa” per convincere Maria sarebbe “alle strette finali”. Una trattativa che si fa sempre più pressante e che sarebbe il vero “colpo” dell’ultima edizione di Conti. D’altronde il conduttore Rai, ha più volte detto di voler sorprendere con la scelta della donna che salirà sul palco di Sanremo.

Il silenzio, ovviamente, fa da padrone a questa indiscrezione che fa gioire i fan della conduttrice. Se Maria avrà detto sì, però, lo si scoprirà solo l’11 gennaio, giorno della prima conferenza stampa ufficiale. In quell’occasione sarà presente la compagna di viaggio di Carlo Conti, che si tratti di Maria o, in alternativa, di qualche valletta. Una cosa è certa: Maria De Filippi metterebbe d’accordo critica e pubblico.

Maria De Filippi alla conduzione di Sanremo non è la sola a far discutere i telespettatori. Ecco lo spot della discordia…

Intanto, continua a non piacere, invece, lo spot televisivo di Sanremo 2017. La clip, sin dalla sua, pubblicazione ha fatto parlare di sé. Protagonisti dei feti che cantano Non ho l’età (Per Amarti) di Gigliola Cinguetti, schioccando le dita a tempo di un battito del cuore che è ispirato interamente a Teardrop dei Massive Attack. Lo spot risulta, quindi, come una vera e propria ecografia in 3D di non grande gusto. “Tutti cantano Sanremo” ma è parsa un po’ esagerata l’idea di far cantare dei feti nelle pance delle loro mamme.

I bambini, prossimi alla nascita non sono piaciuti e anzi sono sembrati fuori luogo. Qualcuno ha ipotizzato una vera e propria propaganda per il “fertility day” che tanto ha fatto parlare. Ricostruzioni fantasiose a parte, non è piaciuto neanche il richiamo a Teardrop, preso come uno storpiamento del pezzo originale e una sorta di plagio. La Rai non ha ancora commentato.