sport

A Napoli i campioni mondiali del calcio da tavolo. L’evoluzione del Subbuteo

Calcio da tavoloNAPOLI – La città all’ombra del Vesuvio torna capitale del calcio da tavolo. Sabato 28 e domenica 29 gennaio il Polifunzionale di Soccavo ospiterà l’edizione 2017 dell’International Major of Naples. E’ questo il primo dei cinque Major che compongono il principale circuito internazionale dell’evoluzione sportiva dello storico Subbuteo. Saranno in città 32 squadre e oltre 150 atleti per il torneo individuale, a caccia dei primi punti stagionali per il ranking mondiale. In gara i più forti campioni del circuito internazionale, con i primi cinque della classifica Open (in cui l’Italia è campione del mondo in carica a squadre) e tanti altri fuoriclasse della categoria Veteran. Tra questi il 21 volte campione del mondo Massimo Bolognino, che curerà l’organizzazione dell’evento per la Eagles Napoli. In tutto arriveranno centinaia di atleti provenienti da diversi paesi europei tra cui Belgio, Francia, Gibilterra, Grecia, Inghilterra, Malta, Spagna.

Calcio da tavolo, il programma dell’International Major of Naples

Il programma prevede sabato, a partire dalle 9.30, gli incontri del torneo a squadre, con gironi eliminatori da 4 e, aCalcio da tavolo seguire, scontri a eliminazione diretta fino alla finale. Domenica, invece, toccherà alle sei categorie individuali, sempre dalle 9.30: under 12, under 15, under 19, femminile, Open e Veteran, con la stessa formula del torneo a squadre. In entrambi i casi è previsto un torneo di consolazione parallelo per gli eliminati. Le finali di domenica saranno trasmesse da Time4Stream, main sponsor del trofeo, azienda leader del settore broadcasting specializzata in live streaming: per vederle sarà sufficiente scaricare l’app T4S disponibile gratuitamente su AppStore e PlayStore. L’evento, patrocinato dalla FISTF (Federation International of Sports Table Football), dalla FISCT (Federazione Italiana Sportiva Calcio Tavolo) e dal Comune di Napoli.

Per l’occasione è stato realizzato uno spot che riproduce il gol di Maradona all’Inghilterra nel Mondiale del 1986 su un campo di calcio da tavolo.