spettacolo

Sanremo. Tutto quello che c’è da sapere aspettando la 67ma edizione del festival

Roma – Inizia il conto alla rovescia per la 67ma edizione del festivàl della canzone italiana e anche quest’anno, comunque vada, il tormentone resta e sempre resterà “Perché Sanremo è Sanremo”! La rassegna, condotta ancora una volta da Sir Carlo Conti affiancato nella co-conduzione dalla new entry Maria De Filippi, prenderà il via il prossimo 7 febbraio. I promo in onda da parecchie settimane già fanno polemica, le grandi assenti del 2017 – purtroppo o per fortuna – saranno invece le vallette. La formula delle serate pare invece collaudata: 5 in tutto, le prime due con l’esibizione dei Big, la terza dedicata ai duetti con le prime eliminazioni e poi la quarta serata con altre 4 eliminazioni aspettando il gran finale del sabato sera – 11 febbraio – con i restanti 16 cantanti in gara. A pochi giorni dall’inizio di febbraio non sono più i cantanti in gara (ormai stranoti) a fare notizia, ma gli ospiti nazionali e internazionali: dalla popstar Robbie Williams ai Clean Bandit (band inglese amatissima dai più giovani) fino alla coppia glam Raoul Bova e Rocio Munoz Morales e all’attesissima performance di Tiziano Ferro con Carmen Consoli, sì perché la serata del 9 febbraio sarà dedicata alla cover e ai duetti. Non tutti gli artisti calcheranno il palco giovedì per partecipare a questa gara speciale: solo 16 su 22 interpreteranno una cover, gli ultimi 6 classificati canteranno invece il brano inedito e 2 di loro saranno definitivamente eliminati. Si vocifera poi un eventuale arrivo di Steve Wonder e quello sì, sarebbe davvero il sorpresone! Carlo Conti in persona ha poi annunciato la presenza di Maurizio Crozza che non andrà in diretta dal palco dell’Ariston ma apparirà in video, “secondo lo stile copertina reso celebre dai tempi di Ballarò”. Attesi ancora Ricky Martin, Mika, Giorgia e Zucchero. Insomma il grosso è fatto e detto! Stamattina mamma Rai ha anche svelato i dettagli della scenografia del festivàl! Il teatro Ariston si trasformerà in una suggestiva music-hall: avvolgente, verticale e tecnologica. Riconfermato anche per quest’anno Riccardo Bocchini l’autore del disegno e del progetto che racconta: “L’idea è quella di rappresentare lo spazio scenico come un grande pop up, visto da angolazioni diverse, che si trasforma in un gioco progettuale del tutto originale dove la scenografia si unisce alla grafica e alla tecnologia”. Per il Dopofestival vince ancora una volta l’accoppiata Savino/Gialappa’s Band con Ubaldo Pantani. Tutto o quasi è stato detto: non ci resta che aspettare.

La scenografia a cura di Riccardo Bocchini

Ecco la lista dei BIG IN GARA:

Al Bano – Di rose e di spine

Elodie – Tutta colpa mia

Paola Turci – Fatti bella per te

Samuel – Vedrai

Fiorella Mannoia – Che sia benedetta

Nesli & Alice Paba – Do retta a te

Michele Bravi – Il diario degli errori

Fabrizio Moro – Portami via

Giusy Ferreri – Fa talmente male

Gigi D’alessio – La prima stella

Raige e Giulia Luzi – Togliamoci la voglia

Ron – L’ottava meraviglia

Ermal Meta – Vietato morire

Michele Zarrillo – Mani nelle mani

Lodovica Comello – Il cielo non mi basta

Sergio Sylvestre – Con te

Clementino – Ragazzi fuori

Alessio Bernabei – Nel mezzo di un applauso

Chiara – Nessun posto è casa mia

Francesco Gabbani – Occidentali’s Karma

Bianca Atzei – Ora esisti solo tu

Marco Masini – Spostato di un secondo

Ecco le OTTO NUOVE PROPOSTE:

Leonardo Lamacchia –  Ciò che resta >>

Tommaso Pini – Cose che danno ansia >>

Lele – Ora mai >>

Marianne Mirage – Le canzoni fanno male >>

Maldestro – Canzone per Federica >>

Francesco Guasti – Universo >>

Valeria Farinacci – Insieme >>

Braschi – Nel mare ci sono i coccodrilli >>