spettacolo

Suspiria quarant’anni dopo

Roma – C’è chi si sta preparando all’evento da ore e chi invece ha ancora il cuore in gola nonostante siano passati quarant’anni dalla visione di uno degli horror più famosi del cinema italiano: stiamo parlando di Suspiria, il film di debutto di Dario Argento che, da stasera a mercoledì, torna al cinema con una versione restaurata. Era il 1977 quando il film, considerato una delle migliori pellicole del regista insieme a Profondo Rosso, usciva nelle sale e proprio oggi, dopo tutti questi anni, è il caso di dire “tremate, tremate, le streghe son tornate”! Le giovanissime ballerine che abitano l’accademia di Friburgo sono di nuovo le protagoniste del grande schermo insieme all’ambiziosa Susy che si ritroverà davanti a terribili assassinii, inquietanti presenze e tanto terrore. L’oscuro mistero che avvolge la scuola dura 95 minuti, sono 1300 le inquadrature inquadrature tutte diverse, ansia e tensione poi sono rafforzate dalla celebre colonna sonora dei Goblin che scandisce ogni attimo di paura. La versione restaurata in 4K, distribuita grazie a Qmi/Stardust e Videa, si preannuncia spettacolare: i 35 mm, danneggiati in varie parti da lacerazioni, graffi e macchie, sono stati attentamente corretti in maniera digitale. L’opera, girata tra Monaco, la Foresta Nera e Torino è ispirata al romanzo “Suspiria De Profundis” di Thomas de Quincey ed è il primo capitolo della trilogia delle tre madri a cui hanno fatto seguito: Inferno (1980) e La terza madre (2007). Nonostante siano pochi gli effetti speciali di Suspiria, la pellicola è un monumento originale e affascinante del cinema horror. Ma le novità non sono finite, Dario Argento sta lavorando alla supervisione e alla regia di alcuni episodi della serie tv ispirata a Suspiria De Profundis, Luca Guadagnino invece sta facendo un remake del film con Tilda Swinton. E oggi come ieri sono sempre numerosi i gruppi di giovanissimi che organizzano maratone all’insegna del terrore con i film di Dario Argento.