attualita

Palermo capitale della cultura 2018. Alla città un milione di euro dal Mibact

palermo capitale della cultura 2018ROMA – È Palermo la capitale italiana della cultura 2018. A dare l’annuncio il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che durante una cerimonia nella sala Spadolini del Collegio Romano ha aperto la busta con il nome della città designata dalla Giuria di selezione, presieduta da Stefano Baia Curioni.

L’annuncio del ministro Dario Franceschini arriva al culmine di un percorso eccezionale che ha tra le sue date simbolo quella del 3 luglio 2015. Due anni fa, infatti,  a Bonn il Comitato del Patrimonio mondiale dell’Unesco ha dichiarato l’itinerario Arabo-Normanno “Patrimonio mondiale dell’umanità”, inserendolo di diritto nella World Heritage List. Una dimensione culturale unica nel suo genere ed esclusiva che si caratterizza per l’unione di due mondi opposti: quello arabo-musulmano e quello normanno-cattolico. Quella di oggi, peraltro, segue la proclamazione di Palermo a Capitale italiana dei giovani 2017.

Palermo capitale della cultura 2018. Le altre finaliste

Le altre città finaliste erano Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Settimo Torinese, Trento e l’Unione dei Comuni elimo-ericini (Buseto Palizzolo, Custonaci, Erice, Paceco, San Vito Lo Capo e Valderice). palermo capitale della cultura 2018

Palermo capitale della cultura 2018. Il sindaco Orlando: “Siamo stati capaci di narrare le bellezze dei nostri territori”

La vincitrice riceverà un milione di euro dal Mibact per realizzare il progetto presentato, oltre all’esclusione dal vincolo del Patto di stabilità dei fondi investiti.

“Abbiamo vinto tutti, perché siamo stati capaci di narrare le bellezze dei nostri territori. La cifra culturale più significativa e che rivendichiamo è la cultura dell’accoglienza. Rivendichiamo il diritto di ogni essere umano di essere e restare diverso ed essere e restare uguale”, ha detto il sindaco Leoluca Orlando.